LG G5 come vorresti il tuo prossimo top di gamma?

È da poco stato presentato il meraviglioso e un po’ controverso device di casa LG, ma già molte persone si chiedono se e come si potrebbe migliorare questo bellissimo telefono. L’impatto è stato buono e molte persone sono rimaste colpite dalla fotocamera al top e dallo schermo sicuramente vincente, ma noi pensiamo che il prossimo device LG debba cambiare “ancora stile” se vorrà stare a stretto contatto con i vari Apple o Samsung, per non citare l’avanzata di Xiaomi o di altre realtà emergenti soprattutto Cinesi.

Dove si potrebbe migliorare il già ottimo LG G4? Partiamo da un presupposto di cinque aree su cui migliorare.

LG-G4-data-uscita-prezzo-e-scheda-tecnica

 

Rivoluzione nel Design

Se non ci fosse stata l’idea della vera pelle sul dorso del G4, sarebbe stato un device noioso, perso nella marea di altri smartphone di fascia alta, gli smartphone odierni tendono a evolversi in realizzazioni più compatte dei loro predecessori, mentre il G4 mantiene lo stesso schermo, però è più ampio, spesso e pesante del LG G3, quindi secondo noi andrebbe snellito e andrebbe anche rivisto il concetto dei materiali, nel nuovo modello vedremmo bene “l’accoppiata” vetro e metallo in stile Samsung Galaxy S6 o iPhone 6 per intenderci.

 

Resa dei colori

Abbiamo detto che lo schermo del nostro amato LG G4 è stupendo, ma la temperatura del colore raggiunge dei valori molto freddi dando al colore bianco un tono che tende al blu (secondo alcuni utenti di un noto blog americano), ecco un altro punto che con il prossimo modello potrebbe migliorare.

 

Più potenza pura

Snapdragon 808 è sicuramente un’ottima scelta, ottimo per la gestione normale di un telefono come quello presentato ultimamente dalla casa coreana, ma le prestazioni di elaborazione grafica su giochi pesanti o giochi recenti hanno fatto vedere dei tentennamenti. I giocatori occasionali non noteranno rallentamenti e poi il telefono non è una console, ma è indubbio il vantaggio di chi ha un chip differente sul proprio device, e come sempre caschiamo sull’IPhone 6 e sul Samsung S6 senza dimenticarci HTC M9.

 

Migliore durata della batteria

3000 mAh di batteria nei test eseguiti, è valutata come il suo predecessore e questo non è sicuramente il massimo, considerando che lo Snapdragon 808 è stato ottimizzato per essere più efficiente nel controllo e gestione dell’energia, ci aspettavamo un miglioramento, ci vogliono 127 minuti per una carica completa da “0 a 100” .

Leggi anche | LG G4: anche la batteria delude nei benchmark

Anche la gestione della carica veloce Qualcomm (Quick Charge 2.0) andrebbe rivista, LG non vende il suo prodotto con una carica batteria compatibile con questa modalità, e questo in un device di fascia alta non è comprensibile, peraltro annotiamo con soddisfazione che solamente per gli USA è entrata in vigore una promozione (valida fino al 21 giugno) che regala una batteria rimovibile e una microSD da 32GB a chi acquista un LG G4 dal sito ufficiale ma anche da siti partner come Amazon, BestBuy e perfino negli Store degli operatori telefonici americani.

 

Sensore d’impronte digitali

Tutti gli OEM di alta e media fascia si stanno orientando verso questo tipo di sensore e LG sicuramente nel prossimo device ci piacerebbe che implementasse quest’opzione che è oramai lo standard per un certo tipo di terminali, in più il sensore d’impronte potrebbe funziona, come su Samsung ed Apple, per il pagamento diretto in negozi affiliati.

 

Concludo dicendo che LG ha fatto un ottimo device con delle eccellenze tipo la fotocamera che è ai massimi livelli e il nuovo Quantum Display che cerca di porre rimedio all’iper saturazione e promette una resa più realistica.

Ottima anche la scelta della batteria sostituibile e una memoria interna espandibile, ma il tutto si può migliorare e potrebbe esserci a nostro avviso anche uno spazio per una versione mini, ma con le stesse specifiche tecniche, display meno ingombrante e più gestibile per un pubblico diverso, più giovanile – un nuovo target –

Ora come ora non si capisce se questo device è uno smartphone o un phablet per via delle dimensioni oggettivamente troppo grandi. Facciamo un esempio lampante: Xperia Z3 Compact in Giappone ha venduto tantissimo, mani piccole dispositivo appropriato, ma con le stesse caratteristiche di base. Se facessero anche una versione con due altoparlanti frontali stereo (lo spazio disponibile c’è) e la protezione contro le intemperie, pioggia e polvere in primis, allora si che saremmo su un altro pianeta. Vedremo il prossimo anno cosa ci regaleranno “i nostri eroi coreani” contro l’epica battaglia dei numeri Uno.

Leggi anche | LG G4 ufficiale, caratteristiche uniche e prezzi