Migliori smartphone realizzati in legno e pelle, la natura unisce la tecnologia

Può la natura camminare fianco a fianco con la tecnologia? In molti ci hanno provato e noi di EnjoyPhoneBlog siamo qui a mostravi come stanno andando questi tentativi. 

Alla fine del XX secolo, forse per la prima volta, la tecnologia potrebbe diventare abbastanza sofisticata da ritornare alla natura, intesa non solo come modello “da imitare” o flusso di materia/energia da utilizzare, ma come modello operazionale.

In un numero sempre più elevato di discipline, si stanno sviluppando e diffondendo sulla scia della “biotecnologia“‘, studi e processi caratterizzati dall’ibridazione.

L’aspetto più importante di questa nuova alleanza operazionale tra natura e tecnologia sta nel riconoscimento che le “biotecnologie” o tecnologie ecologicamente sostenibili (che lavorano con e non contro l’ambiente) sono un valore culturale profondo, perché creano quelle differenze e complessità nei luoghi e nei comportamenti che sono alla base della stabilità degli ecosistemi.

Uno degli aspetti fondamentali della struttura ecologica è la capacità che hanno i sistemi biologici di “intendersi” senza ambiguità con il loro ambiente, cioè di regolare (attraverso linguaggi più o meno complessi) quegli scambi di materia ed energia da e verso l’ambiente che ne garantiscono la stabilità nella complessità.

Ed ecco qui che molte case produttrici di Smartphone si sono messe a l’opera per cercare di creare questa stabilità tra ecologico e tecnologico, inserendo nei loro apparecchi un tocco di questa natura.

E come potrebbe non funzionare un idea cosi affascinante? Infondo siamo esseri umani, per natura nostalgici e romantici nei confronti dell’ambiente, cosa che d’altronde si riscontra in molti dei video presentazione di questi Eco-Smartphone, ma bando alle ciance cominciamo a presentarveli.

Iniziamo dal OnePlus

1p1bamboo

È una cover a mio avviso davvero bella e che su pochi altri smartphone fino ad oggi siamo riusciti a vedere. Il legno è stato sempre un materiale che, per un verso o per l’altro, è di difficile impiego in uno smartphone.

Ma il team di OnePlus ha trovato il giusto equilibrio tra peso e resistenza utilizzando il Bamboo, Inutile dire che la qualità del prodotto è ottima e la finitura in legno rende indubbiamente originale il device. Se già il modello Sandstone Black può vantare un retro particolarissimo e con una sensazione al tatto unica, il bamboo risulta ancora più convincente, sempre che vi piaccia la colorazione.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=71cfVTrUvrU]

Link acquisto OnePlus One

 

Xiaomi Mi 4

Xiaomi_Mi4_1

La peculiarità di queste cover è la totale realizzazione in legno e non in plastica con una texture applicata che ricordi l’effetto legno, come spesso accade di trovare nei vari e-store.

Xiaomi produce queste cover con 6 differenti tipi di legno e di colorazioni: quercia bianca, bamboo Bangkok, palissandro, noce, albero del latte e legno di albicocco nero.

Le finiture sono veramente molto belle e danno allo smartphone un tocco di originalità misto ad eleganza e, grazie alla possibilità di scegliere tra 6 diversi tipi di materiali potranno essere soddisfatti i gusti di diverse persone.

Link Amazon.it | Xiaomi Mi4

Motorola Moto X

moto-x-natural-plates

Si tratta di una particolare versione di uno dei top gamma della casa alata in grado di offrire una back cover completamente realizzata in legno di noce e dunque non una serigrafica sulla plastica, ma vero e proprio legno.

Il noce è solo il primo dei legni disponibili per il “Moto Maker” si potranno scegliere anche altri legni pregiati per impreziosire il vostro Motorola. Sono presenti anche le versioni in teak, bamboo ed ebano e in ultimo anche una versione in vera pelle lavorata dalla Horween Leather Company di Chicago, come si nota nel seguente video.

Link Amazon | Motorola Moto X 2014

 

LG G4

lg-g4

LG G4 avrà una variante con la cover posteriore in pelle, simile a quanto proposto da Motorola con il Moto X 2014, la finitura in pelle artigianale è trattata con un processo di concia vegetale che risale ad un’antica tradizione e prodotta senza utilizzare sostanze chimiche nocive e nel rispetto dell’ambiente (così dice l’azienda coreana).

LG ha mostrato infatti la cover posteriore in pelle marrone, usandola come immagine per gli inviti alla presentazione ufficiale. Ufficiosamente esistono sei varianti cromatiche per questa cover in pelle, oltre che quelle realizzate con la tradizionale plastica.

Le cover posteriori del G4 saranno disponibili in grigio, bianco e color oro, oltre che le citate varianti in pelle. Quelle in plastica hanno una texture a “trapunta”, mentre quelle in pelle hanno una vistosa cucitura centrale. Da notare come la cover posteriore sia rimovibile.

Link Amazon.it | LG G4