Xposed Addicted Weekly: le basi di Xposed framework

Ha da poco compiuto 2 anni Xposed Framework, una delle applicazioni più amate da chi vuole personalizzare il proprio smartphone Android.

Vediamo di capire a cosa serve e come installarlo sul vostro terminale.

 

Xposed-Framework-for-Android-Guide1

Xposed è sostanzialmente un’estensione del sistema che permette di eseguire, tramite moduli, delle modifiche al sistema senza dover cambiare alcun file e in maniera del tutto reversibile.

Requisito essenziale per l’installazione di Xposed Framework è che il vostro dispositivo abbia i permessi di root. A questo punto potete scaricare l’apk per l’installazione da qui. Una volta installato il software vi troverete con questa schermata.

attachment.php

Tappate su Install/Update e procedete con l’installazione dei file necessari. Al termine dell’operazione vi verrà chiesto di riavviare il terminale per completare l’operazione.Ora avrete la seguente schermata

install-xposed-framework-your-samsung-galaxy-s4-for-quick-easy-softmodding.w654

che rappresenta l’interfaccia vera e propria del framework. Dalla voce Framework potete vedere se la piattaforma è aggiornata, la voce Moduli vi permette di attivare, disattivare o disinstallare un modulo, Download permette di ricercare nel database di Xposed il modulo che vi serve mentre dalla voce Impostazioni potrete modificare la modalità in cui vengono installati i vari moduli.

I moduli cono il vero cuore pulsante dell’intero sistema in quanto permettono di aggiungere funzionalità, modificare l’aspetto e il funzionamento di qualsiasi componente software. Potrete ad esempio visualizzare l’orologio centrato sulla barra di stato, modificare il funzionamento dei tasti hardware, modificare il menu di spegnimento del sistema, cambiare l’aspetto delle notifiche o aggiungere gesture nuove.

Nelle prossime puntate andremo ad analizzare nello specifico i migliori moduli di Xposed. Continuate a seguirci per restare sempre informati.

Advertisements