Google pronta al lancio del nuovo servizio wireless, gli operatori tremano! [solo in USA]

Google è pronta a lanciare il proprio servizio wireless WSJ! Secondo il Wall Street Journal tale servizio farà il suo ingresso ufficiale nella giornata di oggi in quasi tutto il territorio americano.

 

La scorsa settimana vi abbiamo parlato nel dettaglio del nuovo servizio wireless di Google e del cosiddetto Project Fi, che potete vedere in questo articolo, e sembra che BiG G voglia accelerare le tempistiche di lancio per offrire il prima possibile questo nuovo servizio che consentirà a tutti gli utenti di usufruire di un segnale internet molto potente.

google-project-fi

Infatti, secondo quanto riportato, il vostro smartphone – collegato al servizio – sarà in grado di commutare tra due o più reti collegandosi a quella con il segnale più forte.

Ovviamente sono state effettuate collaborazioni importanti con i principali gestori come T-Mobile, AT & T e Sprint per poter offrire moltissime reti di connessione in tutto il territorio americano.

google-wifi

Una delle peculiarità del nuovo servizio di Google è quella di far pagare agli utenti solamente la quantità di dati utilizzati ogni mese; infatti secondo degli studi è emerso che tutti i possessori di uno smartphone e di un contratto con un operatore sprecano circa 16 dollari “di dati” al mese che spariscono poi alla scadenza mensile.

Al momento l’unico device che potrà usufruire di tale servizio è il nuovo Nexus 6, il phablet prodotto da Motorola e della linea di smartphone Google.

In un intervista a Sundar Pichai durante il Mobile World Congress, il Senior VP ha ribadito

Non abbiamo intenzione di essere un vettore a scala. Penso che siamo nella fase in cui abbiamo bisogno di pensare ad hardware, software e connettività, tutto insieme. Vogliamo abbattere tutte le barriere sulla connettività.

Queste parole significano che, il fine di questo nuovo servizio di Google non è quello dare battaglia agli operatori telefonici mondiali – impauriti dalla situazione – ma di ampliare la connettività in tutti i paesi dove al momento è assente e sopratutto dare una forte spinta verso la propria suite di servizi, compresa la pubblicità ed i servizi adSense ed adWords.

Anche se, secondo il nostro punto di vista, Google mettendo le mani in questo campo potrebbe “rivelarsi più influente di quello che vorrebbe essere.

Infatti Sprint in un rapporto ha riferito le sue preoccupazioni per questo nuovo servizio wireless dichiarando, tramite il suo presidente Masayoshi Son, di aver accettato l’accordo solo dopo aver fissato una condizione per un volume di dati limitato.

Ora non ci resta che aspettare la notizia più importante, quanto farà pagare Google per ogni GB consumato?

 

Aggiornamento

Google annuncia ufficialmente il nuovo servizio Project Fi che è disponibile solo su invito, previa richiesta, tramite il sito ufficiale.

Gli utenti potranno utilizzare tale servizio esclusivamente in 120 paesi sotto operatore T-Mobile o Sprint tramite degli hotspot pubblici e privati dove ci si collegherà alla rete più veloce ed affidabile, ma andiamo a vedere i prezzi che sembrano parecchio salati:

Si paga solamente se si utilizza la connessione con un costo mensile minimo di 20 dollari con 2 GB di internet WiFi (con connessione totalmente criptata) che include chiamate, messaggi, tethering Wi-Fi e copertura internazionale. Il traffico dati costerà 10 dollari per ogni GB consumato.

Le chiamate e i messaggi potranno essere inviate sotto rete WiFi e ci si potrà spostare dalla connessione WiFi a quella della rete cellulare in qualsiasi momento.

[fonte]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *