Quali sono i segreti per creare un’applicazione di successo?

Benché il numero di applicazioni per dispositivi Android oggi disponibili sia immane, non è sicuramente sbagliato pensare di volerne realizzare una che magari implementa e potenzia le funzionalità già presenti. Il Play Store, la destinazione finale, la meta ambita da molti sviluppatori di applicazioni per il robottino verde, pullula di nuove app progettate in maniera quasi perfetta e dal design accattivante in grado di attirare decine di migliaia di utenti.

In questa giungla di nuovi programmi è estremamente difficile farsi strada, merito anche dei pregiudizi di molti utenti, che li spingono a scaricare l’app più conosciuta, che magari suona loro più familiare grazie ad un’attenta campagna “pubblicitaria”. In questo caso non importa quanto la vostra applicazione sia unica sia nel design che nelle funzionalità. Ecco quindi perché abbiamo deciso di proporvi 11 pratici consigli, prevalentemente incentrati sul marketing, che vi permetteranno di creare un’applicazione di successo.

 

1. Nome e descrizione sul Play Store

184001-googleplayappsuccess-630x262

Le immagini ovviamente giocano un ruolo fondamentale nel capire i punti di forza e le peculiarità di un’applicazione, potrebbe però capitare che ne nascondiate le funzioni in favore del design nella realizzazione dell’immagine di copertina, o l’icona dell’app. Ecco perché la descrizione gioca un ruolo assai importante, più di quanto si possa pensare. E’ sempre meglio preferire un nome univoco, il risultato migliore si avrebbe se esso alludesse anche allo scopo dell’app. Si pensi per esempio a Cerberus, nome latino che indica l’antica e mostruosa creatura a tre teste posta a protezione degli inferi, analogamente Cerberus è uno dei più potenti strumenti di sicurezza disponibili sul Play Store.

Leggi anche | Cerberus: Come proteggere il nostro Smartphone da furti e smarrimenti accidentali

La vostra applicazione deve quindi essere riconoscibile e facile da trovare, optando magari per un nome semplice che possa essere ricordato facilmente. Qualora optaste per un nome presentate più parole, la prima avrà un’importanza maggiore, e non dimenticatevi di includere le parole chiave nella descrizione dell’applicazione, che non dovrà essere troppo lunga quanto piuttosto dettagliata e facile sia da leggere che da comprendere.

 

2. Comunicato Stampa

Comunicati-stampa

Il Press Release, o Comunicato Stampa, è una parte molto importante del processo di lancio: la parola chiave è diffusione. Dovrete far conoscere la vostra applicazione a quanti più utenti sia possibile, tenendo a mente le medesime caratteristiche della descrizione sul Play Store.

Non dovrete essere troppo lunghi nel discorso ma concisi e diretti, illustrando nel contempo le peculiarità dell’app. Sarà necessario fornire quante più informazioni possibili senza però entrare nel dettaglio, così da non contrastare la funzionalità della descrizione. Il comunicato stampa dovrà essere coinvolgente, in modo tale che possa essere memorizzato facilmente. Per questo scopo esistono molteplici siti che possono aiutarvi nella realizzazione del comunicato perfetto! Per esempio:

 

3. Commentare sui Forum

Forum

Il rapporto con gli utenti, i veri utilizzatori dell’applicazione, è fondamentale nel processo di diffusione: se l’app piacerà e sarà veramente funzionale si innescherà un meccanismo di passa parola che in breve tempo farà spiccare i download. Al contrario però, qualora la tua applicazione non fosse interessante o peggio mal funzionante, saranno i vostri stessi utenti a farla cadere nel dimenticatoio.

Pertanto, perlomeno nei primi stadi di sviluppo, siate attivi nei forum e trascorrete un po’ di tempo in loro “compagnia”, cosicché possiate capire i punti su cui lavorare ancora e quelli che invece funzionano alla perfezione. Rispondendo tempestivamente alle pretese degli utenti, darete prova di credere nel progetto che state portando avanti.

 

4. Recensioni

reviews

Le recensioni giocano un ruolo fondamentale tanto più alto è il costo, o in misura minore il peso, della vostra applicazione. Infatti nel caso fosse gratuita sarà facile installarla, provarla e se non fosse quel che gli utenti cercavano, disinstallarla. Se però avrete intenzione di lucro allora le recensioni saranno un buon terreno fertile per promuovere la vostra applicazione. Il numero dei siti tecnologici che oggi forniscono questo tipo di servizio è assai elevato, noi stessi per esempio siamo ben disposti a promuovere gli sviluppatori servendoci del nostro portale, per maggiori informazioni potete contattarci a questo link.

 

5. Lista E-mail

email

Un altra parte cruciale nel lungo processo di promozione dell’applicazione è compiuta dalle e-mail. Sempre più persone sfruttano i messaggi di testo per comunicare, ma nel campo del lavoro le e-mail giocano un ruolo ancora fondamentale. Ecco quindi che disporre una lunga lista di indirizzi sarà necessario affinché possiate raggiungere un considerevole numero di utenti, e magari attirare l’attenzione di uno del settore che contribuirà enormemente alla diffusione del tuo servizio. Servendovi di una casella di posta sarà poi più facile per voi comunicare eventuali messaggi importanti come aggiornamenti e quant’altro.

 

6. Google Alerts

Google-Alerts-jobs-search

E’ giunto il momento di scoprire un’altra delle numerose facce del Gigante di ricerca, qualora ovviamente non ne foste già a conoscenza. Si tratta di Google Alerts, un servizio messo a disposizione degli utenti che se attivato vi avviserà ogni volta che le parole chiave da voi selezionate compariranno in rete. Si tratta di un efficiente strumento per monitorare i vostro nome, il nome dell’applicazione o il vostro sito web, ottenendo così una tracia su quello che sta accadendo in rete. Ogni volta che Google catturerà qualcosa, un contenuto presentante le parole chiave selezionate, sarete avvisati mediante un e-mail contenete un link.

 

7. Connettersi con siti di informazione

enjoyphoneblog

Si tratta di un punto strettamente collegato ai comunicati stampa e le recensioni delle applicazioni. Dovrete raggiungere i siti che trattano il vostro tipo di contenuti. Contatti come questi vi aiuteranno a promuovere l’applicazione.

 

8. Strategia pre-lancio: modalità sviluppatore

app_svilupattori_web_mac_osx_programmer

Molte persone credono che la parte maggiore della promozione inizia a lavoro terminato, ovvero quando rilascerete la versione finale della vostra applicazione, questo non è tuttavia completamente corretto. E’ sempre meglio iniziare a promuovere l’app prima che venga rilasciata per canali ufficiali. Dovrete essere in grado di stuzzicare gli utenti illustrando le funzionalità dell’applicazione: attenti però a non essere troppo dettagliati, lasciate che il mistero e l’ambiguità attirino l’attenzione, in poche parole dovrete creare il desiderio di possedere l’applicazione. A questo scopo cerate qualche nota vaga scrivendo sui social network, o condividete uno screenshot fugace.

 

9. Test AdMob

admob2_540

I servizi pubblicitari sono da sempre il canale migliore per condividere la vostra creazione, ma a differenza dei metodi prima analizzati comportano il più delle volte un costo. Esistono poi specifici programmi che testano varianti di nomi  e descrizioni per la vostra applicazione così da colpire il mercato e lasciare il segno. A questo scopo AdMob diventa estremamente importante: si tratta di un grande strumento che dispone del così detto CTR (Click Through Ratio) che vi aiuterà nel delicato processo di scelta del nome e della descrizione. L’ideale sarebbe investire in pubblicità, che mira direttamente agli utilizzatori finali servendosi di canali altamente specializzati ma anche dei Social Network.

 

10. Inviare consigli ai blog e siti di informazione

enjoyphoneblog

Per ottenere il massimo da questo punto dovrete essere cauti. Si tratta di inviare richieste a siti e blog di tecnologia, affinché contribuiscano alla pubblicizzazione dei vostri contenuti, inviando loro alcune informazioni sull’applicazione. State però attenti, perché se eccederete nel farlo sarete considerati dagli utenti come Spam, e di conseguenza crollerà l’interesse verso l’app.

 

11. I Social Media

bigstock-Social-Media-World-25285658

Nel corso dell’articolo i Social Media sono stati soggetto di molte frasi, è ora arrivato il momento di capire appieno le loro potenzialità. Essi sono fondamentali per il semplice fatto che vengono consultati dagli utenti decine di volte nel corso della giornata. Se riusciste a raggiungere il giusto tipo di persone con questa modalità, compierete un enorme passo in avanti nel processo di diffusione dell’applicazione. Facebook, Twitter, Google+, Pinterest, etc. I servizi tra cui scegliere sono molteplici.