Benvenuto Grafene

Nel 2010 Andre Geim e Konstantin Novoselov dell’Università di Manchester vinsero il Premio Nobel per la Fisica grazie alle loro ricerche riguardanti un nuovo materiale che rivoluzionerà il settore elettronico: il grafene.

035338165-cff9c83e-e79a-48fb-aa61-750c2101b8af-2Il grafene è un materiale basato sul carbonio che possiede caratteristiche ottimali dal punto di vista meccanico, elettrico, ottico, chimico e termico. È costituito da un solo strato di atomi di carbonio, rendendolo così sottilissimo (0,23 nm), nonostante ciò è 100 volte più resistente e 6 volte più elastico dell’acciaio, oltre a poter resistere a temperature altissime.

Ciò ha spinto le grande potenze mondiali a investire su questo nuovo materiale:

  • È già stato creato un nuovo transistor da 300 GHz (prova che il grafene può pensionare il silicio)
  • Samsung ha già depositato più di 400 brevetti riguardanti il grafene
  • Nokia sta creando un sensore al grafene per la fotocamera dei prossimi Lumia

Si stima che in 10 anni verrà investito 1 miliardo di euro.

Nel 2011 l’Università di Rice ha dimostrato che, con un foglio di grafene e una griglia metallica, si possa realizzare un display flessibile.

Non si sa in quanti anni questa tecnologia sarà implementata nei nostri device, ma siamo sicuri che il grafene rappresenti una svolta destinata a rivoluzionare il mondo intero (come lo è stato il silicio).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *