Windows 10 per smartphone: le nuove funzioni

Nuove funzioni di Windows 10 per smartphone trapelano dal WinHEC di Shenzhen.

w10 smart dialing

Una delle novità è quella dello Smart Dialing, integrata in Telefono. Permette di cercare un contatto in maniera molto semplice. Basterà digitare sul tastierino alfanumerico le lettere del nome del contatto da chiamare.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=r9owIZxsGUc]

Questa mancanza andrà a colmare il gap tra gli altri sistemi operativi concorrenti, sopratutto per l’opzione “Pagine Gialle“. Si potranno cercare nuovi numeri sfruttando la ricerca attraverso elenchi telefonici pubblici. La ricerca di un numero si muoverà quindi su due fronti: sia a partire dai numeri salvati nell’Hub Contatti sia dai numeri che non si hanno in rubrica

Novità anche per il comparto fotografico. Secondo alcune notizie trapelate da Microsoft, l’app principale includerà nuove e numerose funzioni nativamente integrate:

w10 camera


 

  • Possibilità di registrare video in 4K
  • Controllo del flash indipendente
  • Vari profili
  • Face detection (rilevamento dei volti)
  • Video HDR
  • Zoom durante le riprese video e frame rate variabile
  • Aspect ratio quadrato

Naturalmente, alcune di queste funzioni dipenderanno dalla dotazione hardware del dispositivo, come la registrazione in 4K che sarà una prerogativa dei terminali di fascia alta.

Novità anche dal punto di vista dei pagamenti con il supporto all’HCE ( Host Card Emulation). La possibilità di effettuare pagamenti elettronici dei circuti Visa, American Express e Mastercard sarà integrata già all’interno del SO, andando così a bypassare operatori telefoni e app di terze parti.


image_new


Saranno supportati anche nuovi sensori come: pedometro, altimetro, di movimento, di prossimità’ (long range), barometro, ambientali (CO2, temperatura, UV, umidità) e biometrici. Alcune e limitate funzionalità sono oggi esclusiva dei Lumia, ma con Windows 10 il supporto potrà essere esteso a numerosi altri dispositivi.



L’ultima novità riguarda gli switch delle impostazioni come WiFi, Bluetooth, rete dati, etc, che avranno la possibilità, grazie al supporto alle API, di essere gestire da app di terze parti

w10 toggle


La casa di Redmond sta spingendo molto su questo nuovo sistema operativo, cercando di arginare quelli che sono stati errori nelle release precedenti. Riuscirà a inserirsi nel dominio incontrastato di Android e iOS?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *