Click ARM: il tablet modulare che si ispira al Project Ara

Se alla presentazione del Project Ara anche voi avete fantasticato sull’idea di ritrovare la stessa possibilità di personalizzazione hardware all’interno di un tablet, beh, ecco che una società spagnola, la Imasd, ha deciso di esaudire i vostri desideri realizzando Click ARM (Advance Removable Modules), il primo tablet modulare multi-OS.

Imagen1

Esattamente come avviene nel Project Ara di Google, Click ARM mette a disposizione una piattaforma che è possibile personalizzare attraverso una serie di moduli intercambiabili che integrano i principali componenti hardware di un dispositivo: processore, memoria RAM, memoria ROM, batteria, fotocamera e connettività varia.

Il tablet, che per il momento è possibile acquistare (a 289€) solamente nella sua versione base caratterizzata da un processore Exynos 4412, display da 10.1 pollici con risoluzione 1280 x 800 pixel, 2GB di memoria RAM, 16GB di memoria ROM e 2 prese USB, è inoltre caratterizzato dalla possibilità di espandere i moduli installati attraverso un classica PCI Express – standard utilizzato per l’espansione dei moduli installati all’interno dei computer che, di fatto, permette agli sviluppatori di creare nuovi moduli in base alle proprie esigenze – e dalla capacità di eseguire, semplicemente cambiando il modulo della memoria, più sistemi operativi, Android e Ubuntu Touch in primis.

[youtube https://www.youtube.com/watch?v=Lry0aygoTBE]

Ricordandovi che, per il momento, sono disponibili all’acquisto solamente 1000 unità di questo Click ARM vi consigliamo di dare uno sguardo alla pagina ufficiale del progetto, troverete sicuramente risposta a tutte quelle domande che, davanti ad un dispositivo del genere, sorgono spontanee.