Recensione Apple Watch, peccato sia il clone D Watch: impressioni [Video]

Finalmente il tanto rumoreggiato Apple Watch ha fatto il suo ingresso nel mercato internazionale. Sul mercato cinese, però, erano già presenti dei cloni ed oggi, ve ne vogliamo presentare uno che almeno esteticamente si avvicina moltissimo all’originale: il D Watch.

Specifiche Tecniche

  • Display: 0,95 pollici OLED con una risoluzione di 96×64 pixel;
  • Processore: MediaTek MT6260A;
  • RAM: 32MB;
  • Storage: 32MB;
  • Sensori: G-Sensor;
  • Lingue: Cinese Tradizionale, Cinese Semplificato, Inglese, Russo, Spagnolo, Francese, Tedesco, Italiano;
  • Batteria: 160 mAh
  • Bluetooth: compatibilità con BT 2.0, 2.1, 3.0 e 4.0
  • Compatibilità: Android 4.0 e successive.
  • Certificazione: IP67

 

Design

Iniziamo questa recensione dall’aspetto che conferisce al D Watch il titolo di clone dell’Apple Watch, vale a dire il design. Esteticamente infatti il D Watch è molto simile allo smartwatch di Apple.

La cassa dell’orologio è realizzata interamente in acciaio e il display è coperto da un vetro Gorilla Glass 3. Il cinturino è realizzato in TPU (poliuretano), ed è disponibile in tre diverse colorazioni – verde, blu e nero – anche se non è intercambiabile.

Sulla parte laterale destra troviamo due pulsanti, di cui uno a forma di corona – anche se non gira – mentre sulla parte laterale sinistra risiede solo il microfono. Nella parte inferiore invece troviamo solo i pin per la ricarica. Alcuni dettagli particolarmente evidenti però lo distinguono dall’originale: in primis, il display del D Watch non occupa tutto lo spazio della cassa ed è di pessima qualità; il cinturino, oltre a non essere realizzato dello stesso materiale dell’originale, è anche messo al contrario; per finire, la corona non ruota ma può essere solo premuta.

 

Connessione al dispositivo e funzioni

Il D Watch grazie alla retrocompatibilità del Bluetooth (qualsiasi versione) è possibile collegarlo con tutti i device con solo sistema operativo Android (ho testato la connessione con Android 4.0.4, 4.2.2 e 5.0 e non ho riscontrato problemi di alcun tipo).

Per la corretta connessione al dispositivo, è necessario scaricare due applicazioni: la prima serve per il mirroring delle notifiche, la seconda per la memorizzazione sul dispositivo dei dati fitness e l’analisi del sonno raccolti dal vostro D Watch. Di seguito troverete i link per il download delle due applicazioni necessarie:

Funzioni

  • Rubrica Telefonica: alla prima connessione il D Watch ci chiederà l’autorizzazione ad accedere ai nostri contatti, che troveremo poi sincronizzati all’interna della rubrica telefonica dell’orologio;
  • Registro Chiamate: qui è possibile trovare tutte le chiamate effettuate dal D Watch o ricevute e perse sul nostro smartphone;
  • Remote Camera: grazie a questa funzione potremo controllare la fotocamera del nostro smartphone, direttamente dal nostro D Watch;
  • Messaggi: qui troveremo come per il registro chiamate, tutte i messaggi che abbiamo ricevuto e quelli che dobbiamo ancora leggere;
  • Bluetooth: all’interno troveremo tutte le impostazioni riguardanti il bluetooth, come alimentazione, ricerca dispositivo e cambio nome;
  • Pedometro:
  • Analisi del sonno:
  • Impostazioni: qui ci sono tutte le altre impostazioni che potremo settare per utilizzare al meglio il dispositivo;
  • Remote Notifier: come lo stesso nome suggerisce, questa è la funzione principale dell’orologio, cioè il mirroring di tutte le notifiche dal nostro smartphone.

 

Video recensione

Pro

  • Nonostante il prezzo, i materiali di costruzione sono davvero ottimo;
  • Il prezzo competitivo;

Contro

  • Display offensivo, considerando il fatto che la cassa dell’orologio è abbastanza grande;
  • Il contenuto delle notifiche ricevute non può essere letto. Le uniche cose visibile saranno il mittente e la data di ricezione della notifica. Per poter leggere il contenuto della notifica, dovrete necessariamente utilizzare il vostro smartphone.
  • Batteria poco performante se utilizzato accoppiato allo smartphone;

 

Conclusioni

In conclusione posso dire di essere rimasto molto deluso da alcuni aspetti di questo D Watch. Un clone per definirsi tale dovrebbe essere molto simile, per non dire identico, alla versione originale.

Qui, a parte il design c’è ben poco dell’Apple Watch! Altro aspetto deludente è sicuramente il fatto di non poter leggere il contenuto di una notifica, aspetto questo che vanifica lo scopo finale per cui questo genere di dispositivi vengono creati. A parte tutto ciò, esteticamente parlando il D Watch è molto molto simile all’originale, almeno finchè non lo si accende.

Se siete interessati a questo dispositivo, potrete acquistarlo sul sito Gearbest.com al prezzo di 32,43 €. Nei prossimi giorni faremo un confronto approfondito con il clone del Samsung Gear 2, il NO.1 G2 di cui vi avevamo parlato tempo fa in questo articolo.