MWC 2015: il riassunto dell’evento di Barcellona

Visto quante novità che sono state presentate al Mobile World Congress di Barcellona di quest’anno? Tante, forse anche troppe per potersele gustare tutte quante; in queste ore non si fa in tempo a finire di leggere una news che altri due o tre articoli riguardo qualche nuovo prodotto presentato alla fiera hanno fatto in tempo ad essere pubblicati.

È quindi per cercare di porre rimedio a questo piccolo inconveniente che abbiamo pensato bene di creare questo, un articolo riassuntivo contenente tutte le novità e le indiscrezioni proventi dal #MWC 2015. Pronti? Iniziamo allora:

Acer

Liquid Jade Z: disponibile già a partire dalla fine di marzo ad un prezzo di 199€, questo medio di gamma dal contenutissimo peso (pesa solo 110 grammi) può vantare un display HD da 5 pollici, processore quad-core MediaTek, fotocamera posteriore da 13 megapixel ed una fotocamera anteriore da 5 megapixel con apertura focale f/2.0.

Acer-Liquid-Jade-Z1

Liquid Leap+: successore del Liquid Leap, questa smartband capace di connettersi alle principali piattaforme mobili (Android, iOS e Windows Phone) strizza l’occhio agli amanti del fitness e a tutti coloro che vogliono portarsi a casa un wearable senza spendere una barca di soldi. Acquistabile a soli 79€, il Liquid Leap+ mette a disposizione tutta una serie di funzionalità quali: contapassi, misurazione della qualità e durata del sonno, calorie bruciate nell’arco della giornata, notifiche e controllo della musica.

acer-cinturino-smart

Liquid M220: se sentivate la mancanza di uno smartphone Acer con sistema operativo WP allora questo M220 farà la vostra felicità, specialmente se stavate pensando d’investire su un telefono base di gamma. Dotato di display da 4 pollici, processore dual-core da 1.2 GHz, fotocamera posteriore da 5 megapixel con flash LED ed una memoria interna da 4GB (espandibile tramite MicroSD) l’M220 sarà proposto ad un prezzo di circa 79€.

Liquid Z220 e Z520: dopo il base di gamma con sistema operativo WP ecco a voi i base di gamma motorizzati Android. Lo Z220, che sarà disponibile a partire dal mese corrente a soli 89€, è fornito di un compatto display da 4 pollici, processore Snapdragon 200, 1GB di memoria RAM, 8GB di memoria ROM ed una fotocamera posteriore da 5 megapixel. Per quel che riguarda invece il fratello maggiore, lo Z520, troveremo ad attenderci, ad un prezzo di 129€, un display da 5 pollici, 8GB di memoria ROM ed una fotocamera da 8 megapixel.

Leggi anche:

Alcatel

One Touch Idol 3: disponibile in due varianti, differenziate principalmente dalla dimensione del display (uno da 5.5″ l’altro da 4.7″), dal processore (la versione da 5.5″ con Snapdragon 615 e la versione da 4.7″con Snapdragon 410), dal quantitativo di memoria RAM (2GB del 5.5″ contro il singolo giga della versione da 4.7″) e dalla capienza della batteria, questo Idol 3 si distingue dalla massa per il suo design – e per la sua interfaccia – reversibile, capace cioè di rendere utilizzabile lo smartphone indipendentemente dal lato scelto per impugnarlo.

Alcatel-IDOL-3-2

Pixi 3 phablet: disponibile in due varianti, una 3G ed una LTE – che si differenziano unicamente per la risoluzione del display (720×1080 nel modello LTE e 540×960 nel modello 3G) e per il processore utilizzato (Snapdragon 210 nella variante LTE e MediaTek MT6580 nella variante 3G) – questo phablet tenta di tirare a sé la clientela che, pur disponendo di un budget limitato, necessita di un ampio display da 5.5 pollici.

Pixi 3 tablet 7″ e 8″: alla sua nuova linea di smartphone Alcatel affianca due tablet, il Pixi 3 tablet da 7″, dotato di display da 7 pollici con risoluzione 1024 x 600 pixel, batteria da 2800 mAh, CPU quad-core MediaTek MT8127, 512MB di memoria RAM e 4GB di memoria ROM, e il Pixi 3 tablet da 8″, dotato di display da 8 pollici con risoluzione 1280 x 800 pixel, CPU dual-core MediaTek MT8312, batteria da 3240 mAh, 1GB di memoria RAM e 4GB di memoria ROM.

Leggi anche:

Archos

Magnus 94, 101 e 101 Plus: diciamocelo, questi tre tablet di casa Archos passerebbero forse un po’ in sordina nell’affollato panorama del Mobile World Congress se non fosse per una caratteristica hardware che li rende assolutamente unici: la memoria interna. Già, se però non vi fa granché effetto parlare della memoria interna del 101 Magnus di “soli” 64GB (espandibili tramite MicroSD) o di quella del 101 Plus di “soli” 128GB (espandibili), di certo non rimarrete indifferenti davanti ai 256GB (espandibili) del 94 Magnus.

archos-magnus-1-800x420

Leggi anche: Archos annuncia un Tablet da 256GB con tecnologia Fusion Storage #MWC 2015

BlackBerry

Leap: stavate dando per defunta BlackBerry? Ricredetevi allora, la società canadese torna all’attacco del mercato mobile con il Leap, un medio di gamma dotato di display HD da 5 pollici, processore Snapdragon S4 Pro, fotocamera da 8 megapixel e sistema operativo BlackBerry 10.3.

blackberry_leap

Leggi anche: BlackBerry annuncia BlackBerry Leap ed una possibile versione “Edge” #MWC 2015

Cyanogen

Dopo aver rappresentato per diversi anni una delle custom ROM più apprezzate e diffuse nel panorama Android ecco che, proprio al Mobile World Congress, la società ufficializza una partnership con Qualcomm volta a garantire lo sviluppo di un software ampiamente funzionale ed ottimizzato per quegli smartphone dotati di CPU di fascia media/bassa (Snapdragon 200, 400 e 600).

New-Cyanogen-Logo-2

Leggi anche: Cyanogen, nuovo brand e partnership con Qualcomm #MWC 2015

Gionee

Elfie S7: se la società cinese aveva in mente di distinguersi dalla concorrenza, beh, con questo smartphone probabilmente c’è riuscita. E il perché è abbastanza chiaro, non solo il sottilissimo corpo (è spesso solo 5.5 millimetri) di questo S7 è costruito in una particolare lega aeronautica ma, al proprio interno, riesce anche ad incorporare componenti hardware di un certo rilievo: display FullHD AMOLED da 5.2″, CPU MediaTek MT6752 64-bit octa-core, 2GB di memoria RAM, fotocamera posteriore da 13 megapixel, fotocamera anteriore da 8 megapixel e batteria da 2750 mAh.

 

Leggi anche: Gionee Elife S7: sottile, veloce e Dual-SIM #MWC2015

HTC

One M9:  senza dubbio uno degli smartphone più attesi del Mobile World Congress (e dell’interno 2015) questo M9 mantiene tutte le aspettative createsi attraverso le decine di rumor circolati nelle settimane passate: corpo unibody in metallo, display FullHD da 5 pollici, processore Snapdragon 810, 3GB di memoria RAM, fotocamera posteriore da 20 megapixel e fotocamera anteriore Ultrapixel. Certo, niente da eccepire in merito alla dotazione hardware, tuttavia un dubbio sorge spontaneo: 749€ non saranno forse eccessivi?

HTC-One-M9

Grip: finalmente anche HTC fa il suo ingresso nel mondo dei wearable e, presentando Grip, tenta di chiamare a sé quegli irrinunciabili sportivi bisognosi di un fitness tracker che non solo vada a monitorare l’attività sportiva ma che, senza fronzoli, si occupi anche della gestione delle notifiche.

htc grip-01

Vive: Oculus si guardi le spalle, è arrivato Vive, il visore per la realtà aumentata made in Taiwan che, integrando tutta una nuova serie di sensori e avendo dalla sua parte una partnership con Valve (software house americana produttrice di videogiochi), promette di diventare un must have per tutti coloro che cercano una nuova esperienza di gioco.

HTC Vide_2

Leggi anche:

Huawei

CarFI: non vi basta rimanere connessi ad Internet quando siete a casa o in ufficio? Allora è giunto il momento di prendere in considerazione il CarFi di Huawei, un hotspot appositamente ideato per essere utilizzato all’interno delle auto che vi consentirà di poter collegare tramite WiFi sino a 10 dispositivi contemporaneamente.

carfi-1

MediaPad X2: successore dell’X1, questo MediaPad X2, del quale purtroppo ancora non è stato comunicato il prezzo, di certo non lesina sulle specifiche tecniche: display da 7 pollici con risoluzione 1920 x 1200 pixel, processore Kirin 930 octa-core, fotocamera da 13 megapixel e batteria da 5000 mAh.

Huawei-MediaPad-X2-1

TalkBand B2: display, batteria che garantisce un’autonomia di 5 giorni, doppio microfono, capsula auricolare di alta qualità che permette l’utilizzo come auricolare per le chiamate, funzione fitness tracker, Bluetooth low energy e tutta una serie di cinturini e di finiture. Questo wearable di Huawei non si fa proprio mancare nulla.

talkband_b2

TalkBand N1: auricolare stereo Bluetooth e lettore musicale stand-alone, il nuovo N1 di Huawei è entrambe le cose. Capace di lavorare in accoppiata con un qualunque dispositivo dotato di tecnologia Bluetooth infatti, in caso ce ne fosse bisogno, permette di funzionare, grazie alla memoria integrata di 4GB e all’autonomia di circa 7 ore (di riproduzione continua), come un comunissimo lettore musicale.

huawei-talkband-n1

Watch: dopo la presentazione da parte di Motorola e di LG dei propri smartwatch con display circolare Huawei non voleva proprio essere da meno e quindi ecco che al MWC fa la sua prima apparizione il Watch, un wearable motorizzato Android Wear che fa dei materiali il proprio punto di forza.

huawei-watch1

Leggi anche:

Intel

Atom X3, X5 e X7: quale luogo migliore del MWC per Intel per poter presentare al mondo la sua nuova linea di processori appositamente sviluppati per il mercato mobile?

Intel Atom

 

Leggi anche: Intel annuncia Atom X3, X5 e X7, nuova linea di processori per smarphone, tablet e 2in1 #MWC 2015

Lenovo

A7000: Lenovo e Dolby, dalla collaborazione di queste due società nasce uno smartphone dalle spiccate qualità audio che, ad un interessantissimo prezzo di (circa) 150€, offre un display HD da 5.5″, 2GB di memoria RAM, supporto alle reti LTE, processore MediaTek octa-core, fotocamera da 8 megapixel, batteria da 2900 mAh e tecnologia Dolby Atmos.

Lenovo-A7000

Ideapad Miix 300: non sempre avere un prezzo contenuto è sinonimo di prestazioni poco entusiasmanti, e questo tablet da 8 pollici presentato da Lenovo sembra esserne la riconferma. A soli 149$ potrete portarvi a casa un device basato su Windows 8.1 with Bign con 2GB di memoria RAM, 64GB di memoria ROM (espandibile), display da 8 pollici con risoluzione 1280 x 800 pixel, CPU Intel Atom quad-core.

lenovo-ideapad-miix-300-6

Tab 2 A8 e A10: dopo aver presentato il proprio tablet con a bordo Windows 8.1 Lenovo non poteva certo non sfruttare il MWC per rivelare altri due tablet – questa volta basati su Android – che, come visto nel Miix 300, riprendono l’idea di un device convincente dal prezzo competitivo. A8 (versione base disponibile a 129$): display HD da 8″, processore MediaTek 64 bit quad-core, 32GB di memoria ROM e fotocamera da 5 megapixel. A10 (versione base disponibile a 199€): display FullHD da 10″, processore MediaTek MT8165 e fotocamera da 8 megapixel.

TAB-2-A10_3

Vibe Shot: fotocamera da 16 megapixel con sensore in formato 16:9, OIS (stabilizzatore ottico d’immagine), triplo flash LED, pulsante – a doppia corsa – dedicato per la messa a fuoco e lo scatto delle fotografie e selettore hardware per la modalità di scatto. Questo Vibe Shot si candida per entrare nell’olimpo dei camera phone.

lenovo-vibe-shot

Leggi anche:

LG

Magma, Spirit, Leon e Joy: se pensavate che la fascia media degli smartphone della casa coreana scarseggiasse per possibilità di scelta eccovi accontentati, quattro nuovi modelli che, pur differenziandosi leggermente gli uni dagli altri, vanno ad ampliare il parco smartphone di LG.

LG-Mid-Range-1024x963

G4: pensavate di trovare anche il flagship di casa LG a questo Mobile World Congress? Niente da fare signori, come ha già provveduto a chiarire il CEO della casa coreana il G4 sarà presentato solamente verso maggio durante lo svolgimento di un evento speciale.

LG-G4-concept_8

Leggi anche: 

Microsoft

Lumia 640: rappresentando la naturale evoluzione del vecchio 625, questo entry level (si parte dai 139€ della versione 3G) offre una discreta dotazione hardware che prevede: display HD da 5 pollici di diagonale, CPU Snapdragon 400, 1GB di memoria RAM, 8GB di memoria ROM ed una batteria da 2500 mAh.

Lumia 640 2

 

Lumia 640 XL: fratello maggiore del 640 e probabile rimpiazzo dei phablet economici brandizzati Lumia (Lumia 1320) questo 640 XL non passa certo inosservato, specialmente grazie al suo ampio display HD da 5.7 pollici e alle altre specifiche tecniche che, di fatto, lo rendono estremamente competitivo all’interno della sua fascia di prezzo (180/200€).

Lumia 640 xl

Leggi anche: Lumia 640 e 640 XL annunciati ufficialmente da Microsoft! #MWC 2015

Nvidia

Shield: amanti dei videogiochi prestate attenzione. È arrivata Shield, la console di gioco basata su Android che, ad un prezzo di circa 200$, riesce ad offrire prestazioni superiori a quella di una Xbox360. Già diversi i titoli annunciati per questa neonata console:  Doom 3, Crysis 3, Borderlands 2, Star Wars KOTOR, Portal ecc.

Nvidia SHIELD

Leggi anche: Giocare a Doom3 e Crysis3 con Android? Con Nvidia Shield si può! #MWC 2015

Project Ara

Se sino ad oggi i moduli del Project Ara li avevamo visti solamente nei pochi video che riguardavano lo smartphone componibile, ecco che al MWC riesce a ritagliarsi una fetta di fama anche la Yezz, società che si è specializzata nella progettazione e nello sviluppo di moduli da applicare al celeberrimo progetto di mamma Google.

yezz-projectara-2

Leggi anche: Project Ara si mostra finalmente in foto #MWC2015

Qualcomm

Snapdragon 820: come Intel, anche Qualcomm non ha perso l’occasione di mettere in mostra le novità rivolte al mercato consumer per il biennio 2015-2016 e quindi, ecco il capofamiglia di una nuova serie di CPU: lo Snapdragon 820, un processore 64-bit realizzato con processo produttivo FinFet con archittettura custom Kyro che farà la sua comparsa nei top di gamma dell’anno prossimo.

Leggi anche: Qualcomm annuncia novità: Snapdragon 820, Sense ID e piattaforma Zeroth #MWC 2015

Samsung

Galaxy S6: la rivoluzione in casa Samsung è arrivata e porta il nome di Galaxy S6. Non solo nuovi materiali degni di un top di gamma ma anche un design completamente aggiornato – finalmente un Galaxy bello da vedere! – che da un colpo di spugna deciso a quanto visto in precedenza sulla serie S.

samsung-galaxy-s6-hands-on-bn

Galaxy S6 Edge: per non far correre da solo l’S6 nella gara come migliore smartphone del 2015 ecco che Samsung propone anche una sua variante Edge caratterizzata da un bellissimo display curvo su entrambi i lati maggiori e da un hardware che, riprendendo quello del fratello S6 – display da 5.1 pollici QHD protetto da Gorilla Glass 4, CPU Exynos 7420 1.5GHz Octa Core Cortex A57+A53 big.LITTLE 64-bit, 3GB di memoria RAM, 32/64/128GB di memoria ROM (non espandibile), fotocamera posteriore da 16 megapixel con f/1.9, fotocamera frontale da 5 megapixel con f/1.9 e batteria da 2600 mAh (non rimovibile) -, riesce senza problemi a tener testa ai top di gamma presentati dai vari competitor durante questo MWC.

Samsung-Galaxy-S6-edge-official-images

Leggi anche:

SanDisk

Non vi basta una MicroSD da 8GB? Comprensibile. Non vi basta una MicroSD da 16GB? Comprensibile. Non vi bastano neppure le MicroSD da 32, 64 e 128GB? Allora avete un problema, d’archiviazione. Fortuna però che c’è SanDisk che, alla modica cifra di 400$, vi permetterà di porre una pezza al problema con la sua nuovissima MicroSDXC da ben 200GB.

SanDisk-microSD200gb

Leggi anche: Sandisk microSDXC da 200GB: avete bisogno di spazio? #MWC 2015

Sony

Xperia M4 Aqua: medio di gamma che nelle sue linee principali riprende quelle adottate nello Z3, questo M4 offre: display HD da 5.2 pollici di diagonale, processore Snapdragon 615, 2GB di memoria RAM, 8 o 16GB di memoria ROM (espandibile), fotocamera posteriore da 13 megapixel, certificazione IP65/68 e batteria da 2400 mAh, e il tutto ad un prezzo di 299€.

xperia-m4-aqua

Xperia Z4 Tablet: evoluzione dello Z2 Tablet questo Z4, pur conservando i tratti salienti di un device che ha riscontrato l’apprezzamento del grande pubblico, riesce a migliorarne la sostanza attraverso una serie di implementazioni hardware che lo rendono ancora più appetibile: display con risoluzione QHD da 12 pollici di diagonale, CPU Snapdragon 810, 3GB di memoria RAM, 32GB di memoria ROM (espandibile), batteria da 6000 mAh e certificazione IP 67/68.

Xperia-Z4-Tablet

Leggi anche: Sony presenta il Xperia Z4 Tablet e M4 Aqua #MWC 2015

Vivo

X5 Max Plus: se Vivo nei mesi passati ci aveva stupito con il suo X5 Max, lo smartphone sottile 4.75 millimetri, ecco che a questo MWC ci riprova presentando l’X5 Max Plus che, pur mantenendo uno spessore veramente ridotto (è spesso 5.1 millimetri), riesce ad inglobare specifiche tecniche degne di nota: display FullHD da 5.5 pollici, 2GB di memoria RAM, 16GB (espandibili) di memoria ROM, processore MediaTek MT6752 Octa-Core a 64-bit con clock a 1,7 GHz, fotocamera da 13 megapixel e batteria da 2.300 mAh.

vivo-x5-max

Leggi anche: Vivo X5 Max Plus ufficiale, SoC Octa-Core e 2GB di RAM #MWC 2015

Wiko

Highway Pure: se stavate cercando uno smartphone dal peso piuma e dalle dimensioni compatte allora questo Pure potrebbe fare al caso vostro, non solo riesce a condensare l’hardware di un medio di gamma (display HD AMOLED da 4.8″, Snapdragon 410, 2GB di RAM e batteria da 2000 mAh)  in 98 grammi ma riesce anche a farsi vanto di un ridottissimo spessore, pari a soli 5.1 millimetri.

Highway-Pure

Highway Star: come nel Pure, anche in questo Star possiamo trovare la precisa volontà da parte di Wiko di creare uno smartphone di design capace tuttavia di difendersi egregiamente anche dal lato hardware grazie ad un display HD da 5″ di diagonale con tecnologia AMOLED, un processore MediaTek MT6752M octa-core a 64-bit da 1.5 GHz, 2GB di memoria RAM, fotocamera posteriore da 13 megapixel, fotocamera anteriore da 5 megapixel con flash LED ed una batteria da 2450 mAh.

Highway-Star

Watch: con una terrificante fantasia riguardo la scelta del nome ecco che Wiko fa il suo ingresso nel mercato dei wearable con il Watch, uno (not so) smartwatch che ad un design pulito e colorato affianca una semplice gestione delle notifiche ricevute sul proprio cellulare.

wiko-watch

Leggi anche: 

ZTE

Grand S3: che fare quando la protezione del proprio smartphone tramite impronta digitale diventa troppo mainstream? Semplice, basta incominciare ad implementare la protezione tramite scansione dell’iride. No, non stiamo scherzando, è proprio quanto avviene con il nuovo Grand S3 di ZTE, capace per l’appunto di sbloccarsi a seguito di scansione dell’iride tramite fotocamera anteriore (da 8 megapixel). Oltre a questa peculiarità lo smartphone dispone di un comparto hardware che poco ha da invidiare agli ultimi top di gamma: Snapdragon 801, display FullHD da 5.5 pollici, 3GB di memoria RAM, fotocamera da 16 megapixel e batteria da 3100 mAh.

Leggi anche: ZTE punta sulla scansione dell’iride con Grand s3 #MWC 2015