Xiaomi conferma, il 15 gennaio arriva RedMi Note 2! Niente Mi5, specifiche complete trapelate

Xiaomi lascia un nuovo “puzzle Teaser” tramite le immagini che potete trovare qui sotto che ne svela il dispositivo che sarà presentato e svelato al mondo il prossimo 15 gennaio con un evento dedicato nella città di Pechino.

Leggi anche | Xiaomi fissa un evento il 15 gennaio, Mi5 (Mi4S) in arrivo?

La prima immagine dopo la risoluzione dell’enigma mostra la citazione:

Our new flagship is the Redmi Note, thinner, larger, lighter, faster, hifi-sound, and all glass laminate

Mentre l’altra immagine Teaser indica 2 mani incrociate che simulano la presa di un device; quindi tutte le informazioni fanno pensare alla presentazione di un solo dispositivo al prossimo evento della società cinese: si parla proprio dello Xiaomi RedMi Note 2.

In rete inoltre sono spuntate delle immagini e conferme sulle caratteristiche tecniche di questo dispositivo e su qualche nuova implementazione nel Design.

Innanzitutto secondo una recente immagine leak apparsa in rete questo nuovo terminale avrà una cover posteriore realizzata in vetro curvata su entrambi i lati e che confermerebbe quanto detto nelle precedenti indiscrezioni, mentre la parte frontale e la struttura saranno molto simili al modello di punta della società, il Mi5.

Xiaomi_note

Inoltre il sito OppoMart, a questo link, ne svela e fa trapelare tutte le specifiche tecniche di questo device, che avrà a bordo:

  • Display da 5,7 pollici con risoluzione FullHD protetto da un vetro Gorilla Glass
  • Processore Snapdragon 615 a 64-bit accociato alla GPU Adreno 405
  • 2 GB di RAM
  • Fotocamera posteriore da 13 megapixel
  • Fotocamera anteriore anch’essa da 13 megapixel
  • Batteria da 3.600 mAh
  • 16 GB di memoria interna espandibile
  • Supporto dual SIM e alla connettività LTE
  • Sistema operativo Android KitKat 4.4 con interfaccia utente MIUI 6.

Questo nuovo RedMi Note 2 sarà disponibile in diverse varianti di colore ad un prezzo di vendita (presunto) riportato da Oppomart che dovrebbe essere fissato intorno ai 249 dollari, circa 210 euro al nostro cambio.