THL 4000, recensione del cinafonino con batteria da 4000 mAh

Gli smartphone cinesi stanno invadendo il nostro continente con un’espansione sempre maggiore.

La società cinese THL (acronimo di Technology Happy Life) ha presentato lo scorso mese un dispositivo che ha attirato l’interesse grazie alla sua fenomale batteria da ben 4.000 mAh, parliamo di THL 4000.

Un prodotto molto simile al fratello maggiore THL 5000 che però presenta specifiche tecniche un po’ più mediocri ad un prezzo di vendita sotto i 100 euro.

THL4000 recensione

Su questo dispositivo non bisogna preoccuparsi di inserire nessun tipo di MultiLanguage Pack perché presenta già all’interno il supporto alla lingua italiana selezionabile dalla prima accensione all’interno del menù.

 

Video-Recensione completa e Unboxing

 

Specifiche Tecniche e Materiali

  • Display da 4.7 pollici IPS con risoluzione di 960 x 540 pixel
  • Processore MediaTek MT6582M quad-core da 1.3 GHz
  • GPU Mali-400MP2
  • 1 GB di RAM
  • 8 GB di memoria interna espandibili tramite microSD
  • Supporto alla doppia SIM
  • Fotocamera principale da 5 megapixel con Flash
  • Fotocamera anteriore da 2 megapixel
  • Batteria incredibile da 4.000 mAh
  • Dimensioni di 140 x 68 x 11.2 mm
  • Peso di 158 grammi
  • Colorazioni disponibili Nero e Bianco
  • Sistema operativo Android 4.4.2 KitKat

Il telefono al tatto si presenta molto robusto; i materiali utilizzati sono plastica (policarbonato) ma sia il telaio che la scocca posteriore sono molto salde dando una sensazione di compattezza. Purtroppo in mano si fa sentire la batteria da 4.000 mAh ed i suoi 158 grammi, infatti questo THL 4000 non risulta essere un “peso piuma” nel mondo degli smartphone.

THL4000 recensione foto 4 THL4000 recensione foto 3

 

Interfaccia

L’interfaccia è completamente Stock con nessuna applicazione ma quelle poche app di default riguardano le applicazioni basilari, come le chiamate, messaggi, galleria, fotocamera, calcolatrice ecc..

La barra delle notifiche si presenta molto Pulita, con lo stesso stile Android Stock e con l’aggiunta di una barra di ricerca web supplementare di “Baidu Browser” che è integrato all’interno del sistema operativo.

Visto che la società THL è cinese e tale smartphone è prodotto in territorio asiatico; anche l’interfaccia risulta essere concepita per Utenti del territorio, presenta qualche applicazione supplementare come ad esempio il Game Center cinese e lo store alternativo App Market che vanno nella stessa direzione del Play Store essendo Market alternativi.

La nota dolente è che durante l’utilizzo quotidiano dello smartphone ci si trova diverse volte con una doppia notifica di aggiornamento di una qualsiasi applicazione, sia dal Play Store ufficiale che da quello “alternativo” e questo rovina un pò l’esperienza d’uso visto che alle volte bisogna consentire l’aggiornamento in entrambi gli Store.

Entrambe le applicazioni però come Baidu Browser, anche se apparentemente facenti parte dell’interfaccia “misera” del sistema operativo, si possono tranquillamente disinstallare come applicazioni normali.

Infatti è da ammirare la scelta di THL di inserire applicazioni scelte dalla casa produttrice che poi possono essere rimosse se non utilizzate; non sarebbe una cattiva idea se anche Samsung seguisse questa linea, ma la vedo difficile..

Interessante la funzione MultiTasking Windows che permette di aprire, tramite un pulsantino spostabile una piccola finestra con l’accesso rapido a delle importanti funzionalità; come ad esempio per vedere le nostre Note, aprire ed avviare un video, ascoltare la nostra musica preferita, accedere alle impostazioni del telefono e molto altro.

THL4000

Questo “Tastino Rapido” apparirà in qualunque schermata; anche durante l’avvio di un gioco.

La stessa cosa succederà con Baidu Browser, che anch’esso apparirà questa volta solo nella vostra home per darvi importanti scorciatoie per i vostri siti preferiti, in modo da raggiungere con un solo tap.

THL4000 (4)

Piccola particolarità su questo dispositivo, per chi non lo sapesse, è che per effettuare uno screenshot bisogna premere contemporaneamente il tasto del volume giù insieme al tasto di accensione e spegnimento del dispositivo.

Purtroppo però il mancato lavoro sul sistema operativo si fa sentire nella personalizzazione, infatti non è presente nessun Market di Temi (come quello della Miui o della Emotion di Huawei per esempio) dove è possibile personalizzare il proprio dispositivo in maniera completa e totale, infatti per i futuri possessori di questo smartphone consigliamo di installare subito un Launcher dallo Store in modo da poter avere maggiori possibilità di personalizzazione verso i propri gusti senza accontentarsi della sola interfaccia di default inserita da THL.

 

Prestazioni e BenchMark

MediaTek sta facendo passi da gigante e riesce a garantire ai propri processori buone prestazioni mantenendo prezzi davvero low-cost, questo MTK quad-core ne è la prova; infatti si comporta egregiamente in quasi tutte le situazioni.

L’anello debole è rappresentato dalla memoria RAM, che si ferma solo ad 1 GB ma la leggerezza dell’interfaccia, inesistente come detto prima, permette al dispositivo di consumare solamente 300 MB lasciando liberi costantemente 600 MB per effettuare tutte le operazioni che si vogliono.

THL4000 (3)

Per gli amanti del BenchMark e tutti quelli fissati dai numeri abbiamo provato a fare una prova con AnTuTu ed abbiamo ottenuto con questo THL 4000 un punteggio di 18.620 punti.

THL4000 (2)

 

Display e Fotocamera

Il dispositivo riesce ad aprire moltissimi formati video ma un difetto viene rappresentato dalla risoluzione del display che si ferma a soli 960 x 540 pixel e soli 243 ppi dove per un display da 4.7 pollici sono davvero pochi, infatti se andiamo ad analizzare più da vicino le immagini noteremo che il display tende a sgranare particolarmente le immagini.

Cosa normalissima se abbiamo un display grande con risoluzione basse come in questo caso.

THL4000

Il sensore posteriore da 5 megapixel ovviamente non riesce a fare foto incredibili, infatti è mediocre presentando qualche lacuna nello zoom che non ha risoluzione, infatti già a partire da un ingrandimento x1.5 le immagini iniziano ad essere completamente sgranate.

Potete giudicare voi stessi dalla piccola galleria sottostante, con alcune immagini fatte normalmente e con Zoom.

 

Conclusioni

La parte più importante di questo smartphone è senz’altro la batteria che porta tranquillamente ad un utilizzo intenso di 2 giorni senza effettuare una ricarica. Addirittura THL da listino garantisce che tale smartphone riesce a garantire 1 mese di autonomia lasciandolo in Stand-By.

Le altre specifiche invece sono mediocri, però il prezzo (meno di 100 euro) porta sicuramente questo THL 4000 tra le migliori scelte in questa fascia di prezzo, rivolto sopratutto a chi ricerca buone prestazioni. Perchè ricordiamo che 1 GB di RAM in questa fascia low-cost sono difficili da trovare e sopratutto un processore quad-core, visto che le controparti di solito optano per una scelta a doppio core.

Se volete acquistare questo dispositivo noi vi consigliamo di affidarvi al sito ComeBuy.com; sopratutto perchè oltre ad avere un prezzo inferiore ad altri Store, la spedizione parte direttamente dalla Germania (oppure Italia) con Corriere Espresso DHL e quindi sarà disponibile in pochi giorni a casa vostra senza aspettare i tempi biblici e la fastidiosa dogana acquistando il prodotto in Asia.

Inoltre ComeBuy vi regala una custodia e una pack di pellicole che troverete all’interno della confezione oltre alla classica dotazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *