Puzzlephone: lo smartphone smontabile e aggiornabile

Nasce Puzzlephone lo smartphone modulare, componibile e aggiornabile nell’hardware in pochi semplici passi. Se pensavate che solo i PC potessero essere aggiornati nei componenti interni, così da tenerli sempre al passo coi tempo, ora dovrete ricredervi. Attualmente il progetto è in fase Alpha  da parte di Circular Devices ed è composto da tre parti principali.

Puzzlephone e’ un’alternativa consumer di Ara, che se ricordate, con il suoProject Ara, programma nato da Phonebloks, cercava di produrre uno smartphone estremamente versatile, nel quale applicare qualsiasi tipologia di modulo e tecnologia in base alle esigenze tecnologiche del momento.

Esteticamente il prototipo dei Circular Devices, compagnia finlandese, è decisamente più gradevole e rifinito  della controparte di Phoneblocks. I componenti da cui è formato sono fondamentalmente 3:

Spine contiene il display LCD, gli altoparlanti e la struttura madre del dispositivo, parlando in termine “pcista” è assimilabile ad una scheda madre; Heart che oltre ad integrare la batteria contiene anche diverse componenti elettroniche intercambiabili e infine Brain dove troveremo la CPU, la scheda logica e le due fotocamere.

puzzle

 

Certamente il modello non è versatile come Ara, in cui è possibile ad esempio installare moduli dedicati per svariate funzioni, ma Puzzlephone, d’altronde è progettato per essere aggiornabile in maniera semplice sul piano tecnico anche dagli utenti meno “esperti” e inoltre vuole essere più gradevole e semplice da maneggiare della controparte.

L’idea di fondo è quella di una piattaforma con la quale rendere davvero facile l’update della componentistica hardware, procedimento che ai meno esperti può sembrare molto complicato anche su PC e di poter così tenere sempre aggiornato il proprio terminale, sostituendo la tecnologia che di volta in volta diventerà obsoleta.

Puzzle-phone-concept-1

Un esempio? Se è vero che display, microfono e altoparlanti non richiedono un upgrade continuo e anzi possono restare invariati anche per molto tempo, la fotocamera, la batteria e altri settori quali la CPU hanno visto in pochissimo tempo, uno notevole sviluppo in termini di prestazioni. PuzzlePhone ci permette quindi, di andare ad intervenire, proprio dove sentiamo maggiore necessità di un upgrade, andando a modificare la fotocamera con una più performante e con maggior sensibilità di Pixel, o cambiando batteria con una più capiente ed efficiente.

I componenti hardware inoltre, potranno essere prodotti da tutte le compagnie interessate e non ovviamente dalla sola Circular Devices, il che amplia di molto lo spettro delle possibilità e dei partner che potrebbero supportare il dispositivo.

Il progetto sulla carta è davvero ottimo e le premesse di un dispositivo rivolto ad alcune nicchie d’utenza ci sono tutte, tuttavia, nonostante i forti investimenti ricevuti da Circular Devices, è difficile prevedere il futuro di questo particolare tipo di dispositivo modulare senza un nome forte come ad esempio Google a coprirgli le spalle.  Bisognerà in ogni caso aspettare la seconda metà del 2015 prima di mettere le mani sul prodotto finito dei finlandesi.

 

Per chi interessato, a seguire il video del diretto concorrente Project Ara:

Leggi anche: Cos’è Project Ara e  Primo Prototipo Project Ara