Nuovi rumors sullo Xiaomi MI5

Grande anno sotto il profilo delle vendite per Xiaomi. Questo produttore di smartphone è riuscito a vendere oltre 60 milioni di cellulari quest’anno, 41 milioni in più rispetto allo scorso anno quando l’azienda ne vendette “solo” 19 milioni di unità. Xiaomi si sta davvero trasformando in uno dei migliori produttori, infatti stiamo parlando del terzo più grande OEM al mondo e il numero uno in Cina. Xiaomi sta progettando di espandere la propria attività anche nel resto del mondo, le sue attenzioni si stanno spostando verso l’America Latina, l’India, il Sud-Est asiatico e la Russia.

 

Il MI4 è l’attuale ammiraglia di Xiaomi, un top di gamma, non c’è dubbio. Questo smartphone dispone delle migliori specifiche che attualmente ci sono sul mercato, è molto ben costruito e tuttavia è estremamente conveniente, soprattutto in Cina. Sembra che Xiaomi voglia spingersi ai limiti ancora una volta con il suo futuro device, il Mi5. Secondo l’ultima relazione di un’ analista del settore, Sun Changxu, il Mi5 è già in fase di sviluppo e il dispositivo sarà probabilmente caratterizzato da un processore quad -core Qualcomm Snapdragon 810 supportato da una GPU Adreno 430 per la parte grafica. Il dispositivo avrà un display Quad HD da 5,7 pollici e ci sarà anche uno scanner di impronte digitali. La relazione afferma che il dispositivo potrebbe costare solo 1.999 Yuan, 260 euro circa, ed è una specie di follia e difficile da credere considerando le specifiche tecniche. Vedremo se questi rumors saranno confermati.

xiaomi mi5

Se Xiaomi riuscirà a fare questo, darà sicuramente uno scossone al settore della telefonia mobile, ancora una volta, soprattutto se i piani di espansione andranno avanti come previsto. Meizu è ancora un altro OEM cinese che sta facendo ultimamente tutte le mosse giuste, l’azienda ha recentemente annunciato Meizu MX4 Pro che racchiude grandi specifiche ad un prezzo di soli 2.499 Yuan ($ 407) in Cina.

Meizu e Xiaomi si daranno ancora una volta battaglia, chi ne uscirà vincitore nel 2015?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *