Samsung Galaxy S6 “Project Zero” nuovi indizi, specifiche e prezzo

Questo è probabilmente il nome in codice del nuovo device della “Samsung”, un nome “Project Zero“, che può veramente dire tutto.

galaxy s6

Dopo la fine di quest’orribile terzo trimestre, con un utile in calo del 49% rispetto all’anno precedente, nubi di tempesta stanno girando vorticosamente sopra la sede della Samsung, riusciranno i nostri eroi a salvarsi con l’uscita della nuova ammiraglia?

Certo è, che gli ultimi terminali top gamma della Samsung hanno fatto registrare molti malcontenti.

Risulta subito evidente la poca fantasia degli asiatici a costruire cellulari, sembrano tutti uguali: il Galaxy S2, 3, 4 o 5 si assomigliano in maniera quasi maniacale, certo tra di loro ci sono differenze, ma all’occhio umano passano in secondo piano.

E poi le plastiche con cui sono fatti questi smartphone: è inconcepibile spendere 700 euro per un device con quelle rifiniture.

L’Apple fa le scocche in metallo ben rifinito, la HTC ha migliorato molto l’estetica e fa prodotti molto attraenti, l’LG ha staccato con il passato e usa in maniera sapiente plastica di qualità e cristallo, la Sony tra alluminio e vetro se la sta cavando benone.

Come si può: nel panorama attuale della telefonia, accettare un telefono di fascia alta costruito interamente di plastica?

L’azienda di Seul dovrà fare un “Reset” completo se vuole riavvicinarsi alla vetta: e colmare la distanza non sembra un’impresa facile.

Il design dovrà per forza essere un qualcosa di nuovo, che lasci un’emozione nel cuore del nuovo acquirente, si parla e si vocifera di uno schermo curvo, è già uscito un prototipo dei coreani con il display curvo ed è “Galaxy Note Edge”, però è ancora tutto nel campo delle ipotesi.

S’ipotizza uno schermo un po’ più grande del precedente, ma di poco, probabilmente da 5,2 o 5,3 pollici, su un pannello HD Quad (2560 X 1440 pixel).

Un altro dei problemi che la Samsung dovrà affrontare sarà quello dell’interfaccia “TouchWiz” spesso criticata e citata in moltissimi forum per la sua instabilità, lentezza e pesantezza in fatto di risorse (consumo altissimo di memoria), anche in questo caso se vogliono risolvere i problemi emersi, dovranno strizzare le meningi e cercare una soluzione al più presto.

Un’altra speranza di miglioramento potrà esserci se la Samsung deciderà di usare un processore a 64Bit, che è esageratamente più veloce e più stabile, ma aumenta ovviamente i costi in maniera esponenziale.

Siccome abbiamo accennato alla RAM, e che la nuova versione di Android (Lollipop) è capace di supportare oltre le 4 GB di memoria, è probabile pensare che il Samsung Galaxy S6 avrà minimo 3 GB di RAM.

Anche sulla telecamera la Samsung dovrà lavorarci sopra: si pensa a un amento di megapixel da 16 a 20, ma io personalmente non concordo a questa corsa sfrenata dal titolo “Chi ha più megapixel vince”, penso piuttosto che la scelta ottimale sia ottica di qualità al posto di vagonate di pixel in più.

Certo una fotocamera frontale da 5 megapixel è il minimo sindacale e sembra che la casa coreana sia interessata a questo Upgrade.

Anche la memoria interna potrebbe aumentare in maniera significante, passando dalle attuali 16 GB hai 32 GB nel modello base e con supporto alle memorie espandibili tramite microSD fino a 128 giga.

Passiamo alla data di uscita dell’S6, si pensa ai primi mesi del 2015 verso marzo-aprile, e dovrebbe coincidere dopo l’annuncio ufficiale che verosimilmente potrebbe avvenire al Mobile World Congress 2015 che si terrà dal 2 al 5 marzo a Barcellona.

Sul prezzo penso che sarà in linea con il modello precedente.

Da parte mia un augurio alla prossima creatura “Samsung Galaxy S6”, non può mancare, o se preferite: Auguri “Progetto zero”.

Una domanda a chi legge quest’articolo: La Samsung riuscirà a rilanciarsi con questo dispositivo Top Level?

Per chi fosse interessato leggi anche | Samsung Galaxy S6: dettagli sul “Project Zero”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *