HTC sfida il mercato entry level con HTC Desire 310

“Tutti oggi vogliono uno smartphone che stia al passo con le proprie esigenze, indipendentemente dal fatto che sia top di gamma o un modello di fascia inferiore. L’ultima novità alla nostra rinnovata gamma Desire unisce un processore estremamente veloce e caratteristiche premium a un prezzo conveniente, offrendo agli utenti la miglior esperienza possibile in questa categoria”

Con queste parole il CEO di HTC Corporation, Peter Chou, torna finalmente a sfidare i concorrenti sul terreno degli entry level.

Secondo i dati della Juniper Research (azienda inglese specializzata in ricerche di mercato nel settore delle telecomunicazioni) nel 2015 verrà toccata la quota di 185 milioni di smartphone venduti nella fascia di prezzo inferiore ai 200$, ed è proprio per questo che HTC rinnova la gamma Desire da sempre simbolo dell’ottimo rapporto tra qualità e prezzi moderati.

In particolare è con Desire 310 che HTC vuol contrastare lo strapotere della gamma Galaxy di Samsung, i cui prodotti coprono tutte le fasce di prezzo comprese tra i 60 e i 200€ ma in cui troviamo spesso terminali con caratteristiche modeste e penalizzate dalla stessa interfaccia Touchwiz troppo pesante per le CPU “fiacche” che tali terminali montano.

Le specifiche di questo nuovo Desire alzano il livello della competizione e porteranno agli utenti finali più parsimoniosi un’esperienza d’uso di Android molto fluida e piacevole.

htc_desire_310_01

Dotato di un nuovo SoC Mediatek Quad-core da 1.3 GHz con 1Gb di Ram e un display da 4,5 pollici con risoluzione non elevata, 480×854 pixel, il Desire 310 garantisce un’ottima autonomia rispetto ai concorrenti meno dotati proprio grazie al connubio tra il basso consumo del SoC e la batteria da 2000 mAh.

A causa dell’assenza dei driver per Android KitKat, al momento del lancio il terminale monterà Android 4.2 Jelly Bean con interfaccia Sense dotata del nuovissimo aggregatore di contenuti BlikFeed: esso permette di personalizzare la schermata home e riempirla con le informazioni e gli aggiornamenti desiderati, dalle notizie sportive ai tweet dei personaggi famosi più seguiti, tutto con costante aggiornamento senza necessità di azioni da parte dell’utente.

Per la parte multimediale il Desire 310 è dotato di Fotocamera da 5 Mpx con fuoco fisso e capace di registrare video in FullHD a 1080p, la fotocamera frontale da 0.3 Mpx per le videochiamate e, come per i fratelli maggiori della gamma One, la funzione Video Highlights che permette di creare dei brevi montaggi con le foto scattate e l’audio presente sul terminale. Completano la dotazione la connettività 3G, Bluetooth 4.0, WiFi IEEE 802.11 b/g/n, GPS + Glonass,  memoria interna da 4Gb espandibile fino a 32Gb con le Microsd.

HTC Desire 310 è uno dei terminali che contribuiscono  all’operazione di rilancio intrapresa dall’azienda che, fino a due anni fa, forniva al mercato mondiale uno smartphone su dieci e ora invece vede la sua quota ridotta al 2,8% (dato al quarto trimestre 2013).

Desire 301 sarà disponibile nel nostro Paese nei colori Matt Blue e Artic White a partire dal mese di aprile ad un prezzo compreso tra i 150 e i 199€.