TIM SmartPAY per pagare con lo smartphone

TIM SmartPAY, in collaborazione con Intesa Sanpaolo e VISA, lancia la sua prima carta prepagata

TIM SmartPAY

SmartPAY permette a tutti gli utenti TIM di effettuare acquisti con smartphone equipaggiati con la tecnologia NFC su tutti i POS di VISA. Tutti i clienti TIM, da oggi, possono richiedere gratuitamente una SIM NFC sottoscrivendo la nuova TIM SmartPAY. E’ una carta rilasciata da Intesa Sanpaolo e VISA che consente di utilizzare il proprio smartphone Android, prossimamente dovrebbe uscire anche per Windows Phone, per effettuare pagamenti tramite POS contactless, ovvero un’applicazione della tecnologia RFID che si differenzia dalle carte tradizionali dotate di banda magnetica o microchip le quali non richiedono l’inserimento fisico della carta nel lettore, ma è sufficiente avvicinarla. La carta permette di pagare tramite tutti i POS compatibili con VISA PayWave e può essere richiesta direttamente online, senza dover aprire un conto con Intesa Sanpaolo.

Il costo di attivazione di TIM SmartPAY è di 4,90 euro per la versione solo NFC e, per chi l’attiva entro il 30 aprile 2015, i costi di ricarica saranno gratuiti fino al 2016 invece per le ricariche effettuate via bonifico bancario il costo sarà pari a zero per sempre. Inoltre per ogni 50 euro spesi con TIM SmartPAY l’utente riceverà un bonus di 1 euro sul traffico telefonico.

La carta è disponibile anche in versione plastificata, ma con un costo di attivazione di 9,90 euro e con massimali fino a 999 euro, con una ricarica massima annuale di 2500 euro. Per chi è già cliente Intesa Sanpaolo è possibile richiedere, sempre a 9,90 euro, anche la versione nominativa della carta con il vantaggio di avere un massimale di 5000 euro. La carta TIM SmartPAY è associata a TIM Wallet per Android per i pagamenti NFC tramite il proprio smartphone. Il wallet di TIM per Windows Phone dovrebbe invece essere rilasciato entro fine anno. Con acquisti fino a 25 euro non sarà richiesto il PIN. In caso di furto o smarrimento dello smartphone, basterà disattivare la SIM per bloccare anche la funzione di pagamento. La carta potrà essere richiesta anche direttamente dall’app TIM Wallet.

Intesa Sanpaolo fa sapere che entro la fine di gennaio 2015, tutte le carte di pagamento Intesa Sanpaolo saranno virtualizzabili all’interno del TIM Wallet, tale progetto potrebbe dare una spinta alla diffusione dei pagamenti tramite NFC.

TIM ha annunciato, tramite Sergio Cozzolino responsabile Mobile Solutions, anche altre iniziative legate al TIM Wallet come la possibilità di virtualizzare anche carte fedeltà, coupon e i biglietti dei trasporti pubblici, a conferma, Telecom Italia ha annunciato che entro febbraio 2015 sarà possibile utilizzare lo smartphone NFC per accedere alla rete dei trasporti milanesi di ATM.