Trasferire file su Android ed iOS si può grazie a l’app Xender

Volete condividere un file con un vostro amico ma è troppo pesante per usare il Bluetooth? Semplice! Scaricate Xender, attivate il Wifi, due o tre tap e il gioco è fatto! Non vi resta che scoprire insieme a noi l’App definitiva per trasferire file su Android e non solo.

Android è una piattaforma talmente flessibile e accessibile che ha semplificato la vita a molti sviluppatori, consentendo loro di creare rapidamente applicazioni adatte ad ogni scopo: fotografia, finanza, svago e strumenti sono solo alcune delle sezioni in cui molte di queste App rientrano.

Proprio di quest’ultima categoria fa parte l’applicazione di cui oggi vi voglio parlare. Come avrete già intuito dal titolo, si chiama Xender ed è il modo più veloce al mondo per traferire file da un dispositivo ad un altro.

Sfruttando il protocollo wireless WiFi raggiunge velocità 50 volte superiori a quelle del Bluetooth tradizionale ed è anche cross-platform il che significa che potrete scambiare documenti, App, contatti, foto, video e musica tra il robottino verde e i “melafonini” Apple. L’applicazione è infatti scaricabile gratuitamente sia da Apple Store  che da Play Store.

Scopriamo  alcune delle sue caratteristiche 

La multi-piattaforma non è limitata solo agli smartphone: l’applicazione realizzata da AnMobi, Inc. permette anche la condivisione dei files computer-smartphone e viceversa. Sfruttando la sua strabiliante velocità di trasferimento è anche possibile godere dei privilegi offerti dalla cosidetta modalità “Slide” attraverso la quale potrete far scorrere letteralmente una foto da un Device all’altro proprio come avviene nei Film più futuristici.

Le sue caratteristiche non si fermano qui dato che Xender permette di condividere contenuti fra 5 dispositivi contemporaneamente e integra la modalità “One Key Phone Change” grazie alla quale potrete ristabilire in assoluta tranquillità e sicurezza una parte oppure tutti i contenuti del vostro vecchio smartphone quando lo cambierete.

XenderScreenshot2XenderScreenshot3XenderScrenshot

Mettiamola alla prova!

L’applicazione così descritta sembra essere all’altezza del suo compito, ma come si comporta sul campo? Ho svolto per voi alcuni test e i risultati, benché non molto precisi, sono sbalorditivi: con una velocità media di 4,54 MB/s (non è un errore di battitura si tratta di MegaByte e non Megabit) sono riuscito a trasferire 1,41 GB (1 517 697 372 Bytes), da un Samsung Galaxy Note 10.1 ad un Nexus 5 sfruttando l’HotSpot del Note, in soli 5 minuti e 46 secondi (e 60 centesimi per i più minuziosi). Davvero un’ applicazione degna di nota!

Da destra Note 10.1, Nexus 5 e Samsung Galaxy Gear durante la fase del test I due device Android utilizzati per il Test e l’orologio impiegato per il misurare il tempo impiegato durante il trasferimento