Mozilla Webmaker, renderà più facile creare applicazioni Web sul proprio smartphone

Mozilla Webmaker sarà disponibile per iOS, Android e Firefox OS.

mozilla-webmaker

Mozilla Webmaker nasce circa due anni fa, con l’intento di insegnare i principali concetti di programmazione, con l’aiuto di una comunità composta da sviluppatori, insegnanti, giornalisti, hacker e artisti, cosi da diffondere la cultura open-source, attraverso la creazione di contenuti web. L’obiettivo è aiutare milioni di persone ad utilizzare il web per creare il web tramite nuovi strumenti, aiutare il mondo ad aumentare la loro comprensione del web e prendere maggiore controllo della propria vita online.

“Il web sta diventando la seconda lingua al mondo, vitale per il 21 ° secolo, così importante come leggere e scrivere”, dice Mark Surman direttore esecutivo di Mozilla, continua “E’ fondamentale che diamo alle persone le competenze necessarie per comprendere, modellare e partecipare attivamente in questo mondo, invece di usufruirne passivamente. Questo spirito open-source è fondamentale per Mozilla, i nostri partner, e il web. “

Attualmente sono disponibili quattro strumenti, Occhiali a Raggi X, Thimble, Popcorn Maker e Appmaker che permettono di creare vari contenuti con testo, immagini, audio e video, usando principalmente codice HTML e CSS, oppure riproponendo una web app già esistente. Si tratta di tool progettati per i PC. Con la maggiore diffusione degli smartphone nella vita quotidiana è comprensibile la decisione presa da Mozzilla di creare un’app Webmaker per dispositivi mobili.

L’app si presenta con la schermata home dove si visualizzano una serie di template predefiniti per alcune professioni tra cui giornalisti, medici, insegnanti e proprietari di piccole imprese, ma è possibile anche creare un modello da zero. Sono disponibili vari blocchi, testo, forme, SMS, immagini che possono essere aggiunte ai template. Mozilla ha scelto le web app perché il processo di creazione e pubblicazione di un’app nativa richiede troppo tempo e non garantisce la compatibilità cross-platform.

Le app per Android e Firefox OS saranno rilasciate entrambi per l’inizio del prossimo anno, mentre la versione iOS arriverà in seguito.