MOOV, l’activity tracker che ti fa anche da personal trainer!

Di activity tracker ne abbiamo visti molti in giro, e tutti fanno la stessa cosa, ossia monitorare la nostra attività fisica. Ma c’è né uno in particolare che si differenzia dagli altri.

Parliamo di MOOV che oltre ad essere in grado di monitorare le attività dell’utente, è in grado di interagire direttamente con chi lo indossa.

Infatti, MOOV svolge il ruolo di un vero personal trainer che ci osserva e ci fornisce feedback costanti per migliorare il nostro allenamento, permettendoci di condurre una vita sana. Il dispositivo passa da gadget passivo ad attivo, che raccoglie in tempo reale le informazioni dell’attività che svolgiamo, le elabora e successivamente ci aiuta a migliorare all’istante ciò che stiamo facendo.

Moov-2 moov3

Si tratta di un dischetto impermeabile, che può essere inserito in un braccialetto e indossato attorno al polso come un orologio, legato intorno alla caviglia o a un braccio. Grazie all’intelligenza artificiale inserita al suo interno, riesce a capire ogni singolo gesto, movimento fisico di colui che lo indossa, analizzando come l’utente nuota, cammina, solleva pesi, svolge attività cardio, dunque qualsiasi movimento fisico il soggetto faccia. È capace di monitorare i pasti e le calorie bruciate.moov4

Ma facciamo qualche esempio. Durante una corsa MOOV può avvisarci quando il nostro passo sta diventando troppo lungo, o le spalle non allineate correttamente con le mani qualora stessimo facendo dei piegamenti o ancora, MOOV è capace di analizzare un pugno durante un allenamento di cardio-box e confrontare il modo in cui lo esegue quell’utente a differenza di un vero pugile, oppure ci avvisa che non stiamo muovendo le gambe con sufficiente energia durante una nuotata.

moov7

MOOV è in grado di controllare il nostro movimento su 9 assi diverse. È dotato di giroscopio, accelerometro magnetometro grazie al quale è in grado di fare da allenatore personale, ed è resistente all’acqua fino a un metro di profondità grazie la certificazione IP67. Vanta inoltre di una connettività Bluetooth, Low Energy e garantisce un’autonomia di una settimana con un utilizzo di tipo medio.

A differenza degli altri smartbands che abbiamo visto uscire negli ultimi mesi, MOOV ha di certo qualcosa in più che fino ad ora gli altri fitness tracker non sono stati in grado di dare. È dunque progettato non solo per suggerire all’utente di muoversi di più, ma anche come muoversi meglio, per ottenere di conseguenza le massime performance durante un allenamento.

moov6

MOOV è stato presentato durante la scorsa settimana attraverso una campagna per la raccolta di finanziamenti per proporlo al pubblico. Al debutto, previsto per quest’estate, il dispositivo sarà disponibile solo in due colori, nero e bianco. Il costo finale al pubblico sarà di 120$.

[youtube http://youtu.be/ExhD6UWEV8I]