L’ultimo trimestre di Microsoft. Surface fa il botto! Windows Phone in crescita

microsoft

Microsoft ha da poco reso pubblici i risultati finanziari dell’ultimo trimestre, conclusosi il 30 settembre. Secondo i report ufficiali, le entrate dell’azienda di Redmond ammonterebbero a 23,20 miliardi di dollari, in aumento rispetto ai 18,53 dello stesso periodo del 2013. Gli utili, però, sono calati a 4,54 miliardi, dai 5,24 dell’anno passato.

Va infatti considerato che, in Microsoft, sono in atto dispendiosi piani di ristrutturazione, dovuti soprattutto all’integrazione della sezione “Devices and Services” di Nokia.

Leggi anche: Goodbye Nokia, Welcome Microsoft Mobile

Il settore trainante dell’economia di Microsoft si riconferma quello dei servizi, che vede un aumento del 25% delle sottoscrizioni a Office 365 Home and Personal, e un aumento delle entrate del 128% per le funzioni basate su Cloud.

Ciò che colpisce maggiormente, però, è il successo del Surface Pro 3. L’ultimo stadio evolutivo di una gamma che, negli anni, non ha fatto altro che generare perdite, gravando a peso morto sulle finanze del colosso statunitense. Gli ultimi dati confermano l’inversione di tendenza, indicando guadagni di quasi un miliardo di dollari.

Leggi anche: Microsoft presenta il nuovo Surface Pro 3 con cuore Intel, 12″

Segnali incoraggianti provengono anche dal settore Smartphone.

I device Windows Phone smerciati sono ben 9,3 milioni, contro gli 8,8 dell’anno passato. Un aumento del 5,6%, definibile modesto, ma indicativo del un trend positivo che ha preso piede nel mondo, a cominciare dall’Europa.

Inoltre, il trimestre preso in esame non include i nuovi Lumia 735/730 e 830, i primi a essere commercializzati con il nuovo firmware Lumia Denim, che a breve sarà distribuito sull’intera gamma di prodotti marchiati Nokia.

Leggi anche: Lumia 730 e 735: foto e specifiche dei selfie phone

Presentato Nokia Lumia 830 [IFA 2014]

Le entrate però diminuiscono di ben 46 punti percentuali, data la larga diffusione di dispositivi low cost, il radicale abbassamento dei prezzi delle vecchie soluzioni Lumia e la cessione gratuita delle licenze agli OEM, per le macchine con display inferiori ai 10”.

Tuttavia, allo stato attuale, il mero guadagno è meno importante dei numeri delle vendite, che determinano la penetrazione del sistema operativo all’interno del mercato.