Google App in Material Design: elenco completo, link download e guida installazione

Periodo concitato per le Google app, non passa giorno senza che se ne aggiorni qualcuna. E in mezzo a questo marasma, quanti di voi sono riusciti a stare dietro ad ogni singolo update di ogni singola app ? Se rispondendo a questa domanda vi siete accorti che forse qualche aggiornamento vi è sfuggito, non temete, ecco a voi l’elenco completo delle Google Applications che ad oggi hanno ricevuto l’update al tanto agognato Material Design.

 

Google Play Store

Partiamo dall’applicazione principale, quella attraverso la quale passano gli aggiornamenti di tutte le altre applicazioni, il Play Store. L’applicazione, che con l’aggiornamento arriva alla sua versione 5.0.31, è scaricabile seguendo QUESTO LINK e non necessita di particolari accorgimenti per poter essere aggiornata. Non c’è bisogno né di root né di altre diavolerie da nerd, non dovrete fare altro che effettuare il download ed installarla. Semplice a dirsi ed anche a farsi.

Google_Play_Store_5.0-640x357

materialplaystore4

 

Chrome

Tra i vari aggiornamenti rilasciati da Google non poteva mancare quello di Chrome naturalmente. In questo caso l’update è stato già rilasciato all’interno del Play Store da diversi giorni ed è dunque scaricabile seguendo QUESTO LINK diretto allo store di casa Google. Nonostante il browser sia stato rivisto in alcuni dei suoi aspetti grafici per potersi meglio adattare alle linee generali del Material Design ci attendiamo un altro (più corposo) aggiornamento, magari in prossimità del lancio di Android Lollipop 5.0.

chrome android

 

Hangouts

È stata tra le prime (se non proprio la prima) ad essere aggiornata e ad oggi, insieme al Play Store, vanta una delle interfacce in Material Design meglio riuscite. L’update a dire il vero ha eliminato alcune delle caratteristiche che avevo imparato ad amare nelle versioni precedenti (vedi lo swipe per passare da una conversazione all’elenco completo delle chat aperte) ma, nonostante tutto, riesce a farsi perdonare grazie ad una magnifica interfaccia e all’introduzione di qualche nuova feature (chiamate gratuite verso altri utenti hangouts in primis). Come nel caso di Chrome, Hangouts, è disponibile al download già da diverso tempo all’interno del Play Store e sarà dunque sufficiente seguire QUESTO LINK per poterlo scaricare.

hangouts material design

Fotocamera

L’update della Google fotocamera rappresenta uno di quei casi nei quali sarebbe meglio soprassedere sull’aggiornamento stesso. Perché ? Innanzitutto non viene modificato quasi nulla – sono state modificate solo poche animazioni e il menu d’impostazioni della fotocamera, le funzioni sono rimaste le medesime – e, secondariamente, il suo funzionamento non è garantito su smartphone che non siano i Nexus 5 (L’APK infatti deriva dalla Developer Preview rilasciata proprio per N5). In caso vogliate comunque cimentarvi (a vostro rischio e pericolo) nell’installazione dell’applicazione ecco i passi da seguire:

  • Ottenete i permessi di root
  • Effettuate il download dell’APK tramite QUESTO LINK 
  • Effettuate il download della libreria liblightcycle.so  e copiatela all’interno della cartella /data/app-lib/com.google.android.GoogleCamera-2 – in alcuni casi il nome della directory risulta essere com.google.android.GoogleCamera-1.
  • Settate i permessi della della libreria a 664 (rw-r-r-) e, in caso di crash, riavviate il dispositivo.

google fotocamera

 

Gmail

In realtà l’aggiornamento di quest’applicazione non è stato ancora rilasciato, come nel caso di Chrome infatti è probabile che venga reso pubblico in concomitanza del rilascio della versione ufficiale di Android Lollipop. In ogni caso è proprio di queste ore la pubblicazione di un video che ci mostra la nuova UI dell’applicazione in tutto il suo splendore. È un vero peccato che si debba aspettare ancora per poterla avere.

 

Google Keyboard

Avevamo già scritto un articolo apposito qualche ora fa ma, in caso ve lo foste perso, ecco direttamente dalla Developer Preview, pronta per il download, la tastiera di Android Lollipop. A differenza di quella rilasciata un paio di giorni fa, questa, non necessita né di permessi di root né di altro, sarà sufficiente scaricare l’APK da QUESTO LINK ed installarlo per poter iniziare a tappare a più non posso sulla nuova – bellissima – tastiera di Google.

Leggi anche: Installare la tastiera di Android Lollipop senza root [guida]

keyboardL

 

Google Search e Now Launcher

L’installazione della nuova versione di Google Search, seguendo quanto detto per l’app fotocamera, rappresenta il secondo di quei casi nei quali sarebbe meglio soprassedere sull’aggiornamento stesso. Il perché è abbastanza chiaro, per poterla installare  infatti dovrete:

  • Ottenere i permessi di root
  • Scaricare la nuova versione dell’app tramite QUESTO LINK
  • Scaricare e installare tramite QUESTO LINK  la versione 1.1 del Now Launcher
  • All’interno della cartella /system/lib rimpiazzare i file libgoogle_hotword_jni.so (LINK download) , libgoogle_recognizer_jni_l.so (LINK download) e libvcdecoder_jni.so (LINK download).

Leggi anche: Google Search 4.0 Materia Design: le novità, link download e guida installazione

googleandroidl

Play Edicola

Edicola non poteva essere certo tagliata fuori dagli aggiornamenti e quindi eccola, dopo circa un anno dall’assimilazione di Currents, arriva la versione ridisegnata in Material Design dell’applicazione. Come nel caso di Hangouts e di Chrome l’app è già disponibile al download tramite Play Store, per poterla scaricare dunque non dovrete fare altro che seguire QUESTO LINK diretto ed effettuare l’aggiornamento o l’eventuale download.

play edicola

Play Movies e Play Games

Per terminare il nostro elenco con le ultime release delle Google Applications ecco le nuove versioni di Play M0vies (LINK download) e di Google Play Games (LINK download). A differenza dell’APK di Google Search questi non necessitano di root. Per poterle installare non dovrete fare altro che seguire il link che vi abbiamo fornito, scaricare gli APK e, una volta terminato il download, procedere con la canonica installazione.

google-play-games-final