Batteria Galaxy S5: 25% di autonomia in più con l’ottimizzazione software

La scelta da parte di Samsung di dotare il nuovo Galaxy S5 con una batteria di soli 200 mah più capiente rispetto al Galaxy S4, ha suscitato non poche critiche negli ultimi giorni.

Il motivo di tale scelta, sta nel fatto che, oltre ad essere un dispositivo ultra performante e dalle caratteristiche tecniche avanzate, Samsung ha cercato di ottimizzare al meglio la parte software per garantire una migliore gestione della batteria e dei consumi.

Il software è stato ottimizzato in collaborazione con LucidLogix, società che si occupa di trovare nuove soluzioni in grado di migliore l’autonomia dei dispositivi.

La suite PowerXtend di LucidLogix, comprende tre algoritmi pensati appositamente per estendere la durata della batteria. Parliamo di tre funzioni di risparmio energetico: NavExtend, WebExtend e GameExtend, che ritroviamo nel Galaxy S5 e che sono in grado di garantire prestazioni migliori in tre diverse situazioni d’uso.

6681-8cb85916_680_400

NavExtend riduce i consumi della batteria durante l’utilizzo del GPS e delle funzionalità di navigazione, sfruttando la gpu, il minimo indispensabile. Questa funzione, compatibile con la maggior parte di navigatori in circolazione, è in grado di lavorare in maniera tale da ridurre i consumi del 25%, oltre ad evitare il surriscaldamento del device.

WebExtend permette di migliorare l’autonomia della batteria del 25% durante la navigazione in Internet. Questo miglioramento è stato raggiunto grazie all’utilizzo combinato di GPU e CPU. Anche WebExtend è compatibile con la maggior parte dei browser disponibili su Android.

Infine, GameExtend, utility già presente sul Note 3, riduce i consumi del 50% offrendo una gestione ottimale e intelligente del dispositivo quando questo è sottoposto a pesanti carichi di lavoro come il gaming.

Con una batteria da 2800 mAh e un software ottimizzato con le nuove tecnologie di LucidLogix, le prestazioni del nuovo Galaxy S5 potrebbero essere di certo superiori. Non ci resta che aspettare i primi test per scoprire se ci saranno delle migliorie o meno.

Advertisements