Apple spende dai 200 ai 247$ per costruire un iPhone 6: Analisi e Video

Un’analisi di teardown del dispositivo ha rivelato il costo dei pezzi uniti ai costi di produzione per un singolo esemplare di iPhone 6.

Per l’iPhone 6 Plus, il più grande, i costi partono da 216$ per la versione base da 16GB ed arrivano a toccare i 263$ per il modello da 128GB. Le stime fatte dalla società di ricerca IHS includono anche i costi di assemblaggio che si aggirano tra i 4$/4.5$ per ogni dispositivo.

Ricordiamo che i nuovi modelli di iPhone sono venduti a 729€ (iPhone 6) o 839€ (iPhone 6 Plus) per la versione base da 16GB.

La mela carica 100€ in più per ogni modello di iPhone con maggior capacità di storage interno; ma il costo riportato dagli analisti per uno spazio memoria aggiuntivo sulla memoria è di circa 47$ tra le versioni da 16GB e 128GB.

Il margine di profitto per Apple si attesterebbe intorno al 70%, con una lieve differenza tra il modello da 16GB, su cui il profitto è il 69% , e quello del modello da 128GB che tocca il 70% di profitto.

Apple, con l’abolizione del modello da 32GB, cerca di incoraggiare i propri acquirenti a comprare i modelli con memoria maggiore traendone anche un leggero vantaggio in termini di profitto.

I margini di guadagno non sembrano però essere aumentati e rimangono in linea con quelli dei passati modelli. Infatti il profitto sul iPhone 5 e 5s era del 69%, sul 5c il margine mostrato dai teardown era del 68%. Vi ricordo però che il primo iPhone uscito nel 2007 aveva un profitto che si aggirava intorno al 55%.

001

Tornando ai nostri nuovi dispositivi il componente più costoso per entrambi sembra essere il display prodotto da LG Display o Japan Display, che hanno un costo di 45$ su iPhone6 e 52,50$ su iPhone 6 Plus. La differenza rispetto al modello precedente rispetto all’iPhone 6 è di soli 4$.

Gorilla Glass ha fornito anche questa volta la sua protezione agli strati più esterni dello schermo, utilizzando Corning Gorilla Glass 3. Apple ha quindi rinunciato all’idea, almeno momentaneamente di utilizzare il suo vetro zaffiro, limitandone l’uso alla protezione della fotocamera e del tasto home.

Taiwan Semiconductor Manufactoring & Co. sembra aver prodotto invece la maggior parte dei nuovi processori A8 (circa il 60% del totale) utilizzando la produzione a 20 nanometri; la restante parte della produzione è stata ancora affidata a Samsung.

Il costo di processore e coprocessore dovrebbe, secondo le stime IHS, costare 20$ aumentando di 3 $ i costi del precedente modello. La differenza principale di costi sta nel ridimensionamento, infatti risulta più piccolo del 13%, inoltre è stata aggiunta anche un po’ di potenza di calcolo.

Il produttore di chip NXP Semiconductors ha fornito il chip NFC per la nuova tecnologia Pay, che insieme al “booster NFC” (che serve a potenziare la portata del segnale) prodotto da ams AG ha un costo di 22$ su entrambi i telefoni.

Ovviamente sono presenti molti altri chip e sensori che hanno inciso sul costo e su cui non è possibile fare stime precise, soprattutto perche non si sa se c’è stata un’evoluzione o un miglioramento interno rispetto ai modelli precedenti.

Se siete curiosi di vedere cosa c’è dentro il nuovo iPhone o più semplicemente volete vedere in breve com’è un teardown guardate il video nel link qui sotto.