Vediamo tutto della nuova interfaccia TouchWiz di Samsung Galaxy S5

Oggi vogliamo parlarvi della nuova interfaccia Touchwiz, introdotta da Samsung nel suo Samsung Galaxy S5, che ricordiamo, è stato presentato lunedì scorso al Mobile World Congress di Barcellona.

Chi si aspettava grosse novità dal punto di vista del design è rimasto di certo deluso. L’aspetto, seppur rivisto, rimane molto simile a quello dell’S4. Molti consumatori non sono riusciti a percepire una grande differenza tra l’S5 e il suo predecessore. Come ha dichiarato il vice presidente della divisione mobile Lee Young, Samsung con il nuovo S5 ha voluto ritornare all’essenzialità.

Ma parliamo della nuova interfaccia introdotta da Samsung nel suo nuovo top gamma. Nonostante si tratti di una nuova versione della sua famosa Touchwiz, le novità non sono tantissime. Sotto certi aspetti l’aspetto grafico dell’S5 ci ricorda quello del nuovo OS di casa Samsung Tizen, vedi per esempio le icone circolanti nel menu delle impostazioni, ma la struttura resta sempre simile a quella vista negli ultimi modelli Galaxy, in particolare nel Note 3.

Ma vediamo da vicino questi cambiamenti, partendo dalla schermata di blocco. La lockscreen è sempre la stessa di quella introdotta dalla Samsung con gli ultimi aggiornamenti Android Kit Kat. La novità più grande, che è anche il cuore di questa nuova Touchwiz, è il lettore d’impronte digitali, posto nella parte bassa del display.  Un semplice swipe dall’alto verso il basso ci permetterà di sbloccare lo schermo. Ma non finisce qui. Lo stesso sensore oltre che garantire la sicurezza dei nostri dati privati con la funzione Private Mode, fungerà da metodo di pagamento. Infatti, Samsung e PayPal hanno stretto una partnership che permetterà agli utenti del Galaxy S5 di utilizzare tutti i servizi di PayPal utilizzando la propria impronta digitale come autenticazione.

touchwiz-galaxy-s5-5

La home rimane quella classica dei launcher android, come anche la gestione delle schermate. Ma ci sono alcuni cambiamenti importanti. Lo stile è leggermente più piatto, con icone in stile flat maggiormente visibili e sfondi astratti. Le principali novità riguardano l’aspetto grafico, fra cui l’app Telefono, le impostazioni (icone circolanti disposte a griglia, e non più a lista), la Fotocamera ed S-Health.

touchwiz-galaxy-s5-2touchwiz-galaxy-s5-1

L’interfaccia dell’applicazione telefono è quella classica. Nella prima schermata della stessa sarà possibile organizzare la lista dei nostri mittenti prioritari.

touchwiz-galaxy-s5-11

Il menu delle impostazioni presenta un layout completamente diverso, funzionale e modificabile direttamente dall’utente. Potremo scegliere tra una disposizione a tab laterali e una in stile android scorrevole in senso verticale. Altra novità la funzione Download Booster e la funzione Power Saving Mode. La prima ci permette di combinare il wifi e la connessione 4G aumentando la potenza del download. La seconda invece, riguarda una modalità di risparmio della batteria. Riusciremo così ad arrivare a fine giornata con ancora 10 ore di navigazione web e 10 ore di video garantiti.

touchwiz-galaxy-s5-3

Lo stesso tipo d’icone circolanti presenti nelle impostazioni, le ritroviamo anche all’interno del Quick Setting del menù a tendina di android.

menu-tendina-galaxy-s5

Nell’applicazione fotocamera Samsung non troviamo le stesse funzioni presenti nell’S4 ma solo alcune. Tra quelle nuove però c’è la modalità HDR e il Selective Focus (autofocus in 0.3 secondi). È presente un’icona download che ci manda direttamente al Samsung store dal quale sarà possibile scaricare altre app per la nostra fotocamera.

touchwiz-galaxy-s5-7

Multitasking è ripreso dal Note 3, con le varie divisioni a schermo delle applicazioni. Come nella gamma Tab Pro, il multitasking ha sostituito il tasto fisico delle impostazioni presente sui precedenti modelli.

Samsung ha lavorato molto sulla sua applicazione S-Health. L’applicazione serve per tenersi in forma e grazie ai vari sensori del telefono rileva i movimenti di chi lo sta portando in giro, contando quanti passi fa e il suo battito cardiaco, grazie a un rilevatore posto al di sotto dell’obiettivo della fotocamera. Per utilizzarlo è sufficiente appoggiarci un dito sopra e attendere la rilevazione del battito.

Old-vs-New-13

Al MWC Samsung ha annunciato la versione 2.0 di Knox. La nuova versione sarà preinstallata nel Galaxy S5 e sarà introdotta sugli altri Galaxy compatibili successivamente nel corso del prossimo trimestre. Knox 2.0 sfrutterà le caratteristiche del S5 per una maggiore sicurezza. Associato al sensore d’impronte offrirà un sistema di autenticazione biometrica a due step che consente agli utenti di eseguire la scansione della loro impronta digitale e poi inserire il proprio codice di sblocco per accedere al dispositivo. Sarà anche possibile creare due istanze distinte sul dispositivo, per separare i file di lavoro da quelli personali.

Non mancano una nuova tastiera e un nuovo centro SMS per inviare velocemente messaggi ai contatti preferiti.

L’unico neo sembra essere la memoria. Samsung a quanto pare non ha imparato la lezione nonostante le polemiche sulla memoria del Galaxy S4. Infatti, sul nuovo modello di quinta generazione, più del 50% della memoria interna è occupata dal software e dalle numerose funzioni presenti al suo interno. Su 16 GB di memoria interna gli utenti che acquisteranno il Galaxy S5 ne avranno a disposizione solo 7,86. Ai 699€ per l’acquisto dello smartphone dovremo sommare le spese relative ad una scheda MicroSD, un acquisto quasi d’obbligo soprattutto se vorremo girare qualche filmato in risoluzione 4K con la nuova fotocamera da 16 MP.

Gli screenshot sono stati riportatati dal sito www.phonearena.com, e ci mostrano le differenze con il Samsung Galaxy S4.