LG Wine Smart, a volte ritornano

Sembra che con Wine Smart LG voglia ridare lustro ad una categoria di telefoni di cui avevamo quasi dimenticato l’esistenza, quelli a conchiglia. Vediamo di capire meglio com’è fatto questo nuovo smartphone.

WineSmart0

Partiamo con il sistema operativo, Android KitKat 4.4 che riceve la stessa interfaccia del flagship LG G3, quindi nessuna difficoltà iniziale per chi utilizza quotidianamente Android. Lo schermo è ovviamente sacrificato, con un display da 3,5″ con una risoluzione di 480×320, sufficiente viste le dimensioni ridotte. Le specifiche tecniche sono comunque quelle di uno smartphone di fascia medio-bassa, niente di eccezionale ma sufficienti per un uso basilare del telefono.

Abbiamo un processore quad-core da 1.2Ghz abbinato ad 1Gb di Ram e 4Gb di memoria interna (espandibile via MicroSD).Le fotocamere sono nella media, 8Mp per quella posteriore e 0,7Mp per quella anteriore. La batteria ha una capacità di 1700mAh e sarà ovviamente removibile.

WineA WineB WineC

La versione di Android avrà alcune personalizzazioni rivolte ad un pubblico più anziano. Ad esempio sarà possibile impostare l’invio di messaggi ad alcuni contatti di emergenza, con un testo predefinito e la posizione attuale.

 LG Wine Smart sarà disponibile per il momento solo sul territorio coreano in bianco e nero, staremo a vedere se riusciremo a vederlo anche in Europa. Potrebbe essere una interessante novità per quella fascia di utilizzatori che non riesce a staccarsi dai vecchi telefoni a conchiglia ma che vorrebbe modernizzarsi. Vi lasciamo con il video ufficiale di LG Wine Smart.

Restate sintonizzati su EnjoyPhoneBlog per altre novità da mondo mobile.