Al volante tutti distratti secondo l’NTSB

Il National Transportation Safety Board degli Stati Uniti, o NTSB, l’agenzia investigativa che indaga ed emette rapporti in merito agli incidenti che coinvolgono aeroplani, navi, treni e automobili ha pubblicato un interessante reports dettagliato su come l’uso di dispositivi elettronici personali abbia causato un aumento del numero di collisioni a causa di guidatori distratti.

NTSB_Logo

Con un dispositivo elettronico personale, l’NTSB identifica telefoni cellulari, palmari, sistemi di navigazione e dispositivi di intrattenimento, indifferentemente dal fatto che essi siano fissati al veicolo o nelle nostre mani.

L’organizzazione cita un sondaggio di 2.013 conducenti, dove più di due terzi hanno ammesso di parlare al telefono cellulare durante la guida, un quarto dichiara la digitazione di sms o messaggi di posta elettronica in movimento e un terzo ha riferito lettura dei messaggi.

Secondo l’NTSB utilizzando un dispositivo elettronico si aumenta il rischio di un incidente di tre volte.

Ci sono anche altri rapporti che mettono a confronto il livello di distrazione cognitiva del driver con o senza un kit vivavoce, i risultati sono molto simili, cognitivamente risulta uguale parlare al telefono con o senza il bluetooth dell’auto, questo perché la maggior parte delle telefonate hanno un audio di bassa qualità e il nostro cervello deve interpretare ciò che sentiamo in ciò che viene detto. Sarà interessante scoprire se l’audio delle chiamate in alta definizione (o HD Voice) migliorerà lo stato delle cose.

Il rapporto non riguarda solo l’utilizzo dei nostri dispositivi durante la guida in auto, ma mette in evidenza altre persone a rischio quali i piloti di aerei, autisti ferroviari e l’equipaggio sui ponti delle navi.

Un esempio di tutto ciò riguarda un elicottero per il soccorso medico che tre anni fa si è schiantato nel Missouri a causa del pilota, il quale era impegnato in sms personali e non si accorse che l’elicottero stava esaurendo il carburante.

Nel settembre 2008, l’indagine sulla collisione tra un treno merci e pendolari accertò che il conducente di uno dei due treni venne distratto da un messaggio di testo.

Quello che l’NTSB sta sostenendo è un cambiamento culturale che scoraggi le persone dall’utilizzare i propri dispositivi mentre guidano il loro veicolo.

Si chiedono per il territorio americano leggi più severe in combinazione con l’applicazione forte e coerente coadiuvata da una sostenuta e ampia campagna di istruzione.

Ci sono già leggi esistenti che vietano l’uso della tecnologia durante i voli commerciali e i turni degli operatori ferroviari, ma l’NTSB desidera estendere queste legge a tutti i conducenti di veicoli a motore e i membri dell’equipaggio marini.

E’ chiaro che l’NTSB non chiede solo il divieto di chiamare e mandare sms perché l’indagine comprende tutti i tipi di dispositivi elettronici, ma è intenzionata a vietare anche l’utilizzo di sistemi di intrattenimento in-car, tra cui Android auto, Google Glass, Google Wear e apple watch. La definizione di “utilizzo” deve essere accuratamente valutata, sarà vietato anche comandare vocalmente il dispositivo oppure la limitazione riguarderà soltanto il fatto di toccare lo schermo?

Pensate che il controllo vocale possa portare all’eliminazione di molte distrazioni o sarà invece troppo allettante poter comunicare con i vostri dispositivi aumentando così i pericoli?

Certo è che una soluzione risulta necessaria, sembra del tutto impensabile oggigiorno una legge che vieta dispositivi elettronici in auto, sopratutto se questi sono stati creati a posta per l’uso durante la guida.