SaveMePro, l’app in grado di salvarti la vita

SaveMePro nasce dall’idea di un ragazzino statunitense di nome Dylan Puccetti di Galveston, Texas.

savemepro-c76126-h900

Al giorno d’oggi quasi tutti ormai sono in possesso di uno smartphone, così il genietto statunitense ha pensato di ideare un’ app di semplice applicazione ma di grande utilità in grado di chiamare soccorsi in caso di pericolo.

Per gli utenti in possesso di questa applicazione basterà premere per otto volte consecutive il pulsante di accensione e lo smartphone invierà un messaggio di allarme ai contatti precedentemente selezionati.

L’app risulta semplice e di pratico utilizzo, basta scaricarla da Google Play, registrarsi e indicare tre contatti telefonici i quali in caso di evenienza saranno coloro che riceveranno la richiesta di soccorso.

Fatto ciò basterà scrivere un testo predefinito che verrà inviato automaticamente ai contatti precedentemente selezionati.

L’applicazione è scaricabile gratuitamente, mentre per la funzione di localizzazione GPS occorre scaricare un aggiornamento di un euro.

Una volta scaricato l’aggiornamento le persone che ci salveranno riceveranno insieme al messaggio predefinito anche la mappa con le indicazioni per trovarci.

Il ragazzino ,inventore dell’applicazione divenuto molto famoso in tutto il mondo per la geniale invenzione ha dichiarato:

«Spero di salvare la vita a qualcuno» ha detto Dylan. L’idea è nata dopo aver sentito la storia di Jessica Cain, un’adolescente scomparsa a Galveston nel 1997. Il padre di Dylan era un amico dei genitori della ragazza e fin da piccolo Dylan aveva sentito parlare di questo caso. «Lei avrebbe proprio avuto bisogno di un pulsante di emergenza».