Apple ha davvero fatto le scelte giuste sul prezzo e sulla capienza dei due iPhone 6?

Il 9 settembre finalmente è stato presentato al mondo intero il nuovo top di gamma Apple, in due diversi formati: iPhone 6 con schermo da 4.7 pollici e iPhone 6 Plus con schermo da 5.5. Questo però non vuole essere il solito articolo in cui vi andrò a descrivere il dispositivo ma, un articolo/riflessone.

2014-09-09 07.12.34 pm

 

Riflessione su due scelte in particolare che Apple ha voluto fare e che, da Apple fan, reputo purtroppo delle st*****te colossali. Andiamole ad analizzare insieme. La prima scelta che Apple ha fatto, riguarda la “capienza” dei due smartphone.

Mesi fa, se vi ricordate, si era parlato della concreta possibilità che Apple abbandonasse definitivamente la versione da 16 GB diventata ormai quasi obsoleta in favore della più richiesta versione da 128 GB – ma chi li userà mai tutti e 128 i giga? – e del conseguente riadattamento dei prezzi, vale a dire far pagare la versione da 32 GB al prezzo di quella da 16 GB e così via.

Cosa decide di fare invece Apple? Beh semplice, ha eliminato la versione da 32 GB invece di quella da 16 mantenendo “normali” i prezzi dell’iPhone da 4.7 pollici e, facendo lievitare quelli dell’iPhone da 5.5. Dei prezzi però ne parleremo in seguito.

iPhone 6_2

 

Ora la domanda è: ha veramente senso questa scelta? Voi direte “si ok, però al prezzo a cui prima era venduta la versione da 32 GB, ora puoi acquistare quella da 64 GB”. Si, avete ragione ma, da utente Apple avrei speso molto più volentieri i 730 € per acquistare la versione da 32 invece che quella da 16 che tutti sappiamo essere molto limitata in termini di spazio.

Apple come tutti sappiamo ha margini di guadagno molto alti sull’iPhone 6 e di certo non ci avrebbe rimesso minimamente eliminando la versione da 16 GB. Ma oramai come si suole dire “Les jeux sont faits” e quindi, chi vorrà “spendere meno” dovrà accontentarsi dei soliti 16 GB.

Ma veniamo adesso alla scelta che mi ha lasciato esterrefatto, e cioè i prezzi dell’iPhone 6 Plus. Come riportato sul sito ufficiale, i prezzi a cui è possibile acquistare l’iPhone 6 Plus sono: 839 € per la versione da 16 GB, 949 € per la versione da 64 GB e 1059 € per quella da 128 GB.

Ora, soffermiamoci sull’ultimo prezzo e ragioniamo. A quella cifra mi aspetterei che come minimo, mi facesse il caffè ma così non è. L’unica differenza sostanziale tra iPhone 6 e 6 Plus è che uno assomiglia ancora ad un telefono mentre l’altro ad una piastra per bistecche. Infatti, a parte le dimensioni, qualche minima differenza nello schermo e un probabile giga in più di RAM, di cui ancora non è dato sapere nulla, i due smartphone sono praticamente identici.

Iphone 6

Facendo un giro sull’Apple Store online e andando precisamente nella categoria MacBook Air, possiamo trovare la versione da 13 pollici e 128 GB di HDD al costo di 1033 €.

La domanda che mi pongo e che sicuramente in molti altri si stanno ponendo è: “Mi stai prendendo in giro? Perché dovrei spendere 1059 € per uno smartphone, quando a 1033 € posso comprarmi un MacBook Air da 13 pollici ed avere così un PC con cui posso fare praticamente tutto?”

MacBook Air 13

Ai posteri l’ardua sentenza!

Queste sono state le due scelte che, da Apple fan ma soprattutto da cliente Apple non ho digerito per nulla. Un prezzo esagerato per uno smartphone che, a parte le grosse aziende o qualche riccone con soldi da buttare, difficilmente qualcuno comprerà.