Guida all’installazione di Multirom [Flashaholic]

La prima guida della nuova serie Flashaholic riguarda Multirom, lo strumento essenziale per chi adora cambiare spesso la rom del proprio terminale Android.

LogoMultirom

EnjoyPhoneBlog non si assume nessuna responsabilità per eventuali danni ai vostri dispositivi. Le procedure descritte sono state testate personalmente dall’autore di questo articolo e non hanno creato alcun tipo di problema. Vi consigliamo, come sempre in questi casi, di fare un backup completo del contenuto del vostro dispositivo per evitare spiacevoli sorprese.

Innanzituto cerchiamo di capire a cosa serve Multirom. Si tratta sostanzialmente di un boot manager che viene eseguito all’accensione del dispositivo e che vi propone un menu attraverso il quale scegliere quale rom eseguire. In pratica quello che succede quanto installate Windows e Linux sulla stessa macchina.

Per poter installare Multirom dovrete necessariamente avere i permessi di root sul vostro telefono. Potete utilizzare la nostra guida per attivare i permessi di root sul vostro telefono.Inoltre dovrete avere uno dei dispositivi supportati da Multirom:

  • Nexus 4
  • Nexus 5
  • Nexus 7 (2012 e 2013)
  • OnePlusOne
  • Sony Xperia Z
  • Motorola Moto G

Per gli ultimi due dispositivi esistono solo delle versioni non ufficiali quindi non avrete nessun supporto dagli sviluppatori.

Se il vostro dispositivo soddisfa i requisiti potrete procedere ad installare Multirom attraverso l’apposita applicazione presente sul Pay Store, scaricabile a questo indirizzo. Esiste la possibilità di scaricare i file necessari ed installarli tramite recovery ma la procedura di MultiRom Manager è completamente automatizzata e vi permetterà di avere sempre le versioni aggiornate dei vari pacchetti.

MultiromD

 Una volta installata l’applicazione basterà eseguirla e concedere i permessi di root

MultiromE

per poter arrivare alla schermata principale dell’applicazione.

MultiRomF

Al primo avvio vi comparirà questa schermata. L’app vi segnala che non avete nessuna versione di Multirom installata e nemmeno l’apposita recovery. Nel nostro caso era installato un kernel con la patch già attiva, solitamente vi verrà richiesto di installare anche la patch del kernel. Oltre al software Multirom vero e proprio è necessaria una versione modificata di TWRp che presenta un menu aggiuntivo necessario alle funzioni dedicate a Multirom mentre la patch al kernel permetterà l’avvio delle Rom aggiuntive. Selezioniamo tutte e tre le voci e tappiamo su Installa.

MultiromG

Al termine vi verrà richiesto di riavviare il dispositivo per completare l’installazione. Il telefono verrà riavviato in recovery mode e verrà completata l’installazione. Al riavvio del telefono vi comparirà il menu di avvio di Multirom e verrà avviata in automatico la vostra rom  attuale.

MultiRomH

A questo punto il vostro sistema è pronto per l’installazione di altre Rom oltre a quella principale. Multirom Manager integra la possibilità di installare ubuntu Touch direttamente dall’app. Basterà selezionare la versione tra quelle proposte e tappare “Installa”. Verrà scaricata ed installata la versione selezionata. Al riavvio del sistema il menu vi mostrerà una vove relativa ad Ubuntu.

MultiromI

Vediamo ora come installare una Rom secondaria, operazione che non andrà assolutamente a modificare la rom principale del vostro telefono. La prima cosa da fare è riavviare il dispositivo in modalità recovery. Vi ritroverete con questa schermata

RecA

A questo punto tappate Advanced per proseguire

RecB

A questo punto potrete accedere al menu dedicato di Multirom e procedere con la fase successiva.

RecC

Da questa schermata potremo gestire completamente il comportamento di Multirom. Con il menu Add ROM andremo ad installare una rom che avremo precedentemente copiato nella memoria interna, List ROMs ci mostrerà l’elenco delle rom secondarie installate, Inject curr. boot sector andrà premuto dopo aver aggiornato la Rom principale, Settings ci permetterà di configurare il comportamento all’avvio di Multirom e Swap ROMs ci permetterà di invertire la rom principale con una di quelle secondarie.

recDRecG

L’installazione di una rom secondaria avviene tappando su AddROM e quindi su Next in quella successiva (a meno che non vogliate installare SailfishOs, ma ne parleremo un’altra volta). Scegliete la Rom da installare e attendete il completamento. Se volete installare le GoogleApps, tornate indietro evitando di riavviare, selezionate List ROMs

RecF

In questa schermata tappate sulla Rom che avete appena installato per accedere a questa schermata

RecE

Selezionate Flash ZIP, selezionate il file con le Google Apps ed al termine riavviate il telefono. Vi comparirà il menu di Multirom che avvierà per default la Rom interna. Tappate sullo schermo e selezionate la Rom che preferite per avviarla. Dal menu Settings visto in precedenza potrete decidere quale Rom avviare di default.

MultiRomH

Fateci sapere se avete trovato utile questa guida e restate sintonizzati su EnjoyPhoneBlog per altre interessanti guide.