Snapdragon 810, un prototipo fa la sua apparizione su AnTuTu

Ad aprile di quest’anno, come alcuni di voi ricorderanno, Qualcomm annunciò alcuni nuovi SoC – che sarebbero stati disponibili nei primi mesi del 2015 – della famiglia Snapdragon: il 410, il 610, l’805, l’808 e  l’810.

Oggi, dopo che alcuni di questi nuovi processori si apprestano a trovare spazio all’interno degli smartphone di nuova generazione, ecco che compaiono alcune indiscrezioni su quello che dovrebbe rappresentare il modello di punta di Qualcomm, ovvero, lo Snapdragon 810. È infatti di poche ore fa l’apparizione sui database di AnTuTu di un misterioso smartphone – forse sarebbe più opportuno definirlo phablet – con display da 6.2″, risoluzione 2560 x 1600 e 4GB di memoria RAM equipaggiato proprio con il SoC della casa californiana che, ricordiamolo, dovrebbe essere ufficialmente adottato sugli smartphone solo a partire dalla prima metà del prossimo anno.

2014-08-16 11.50.52 am

Leggi anche: I superphone nel mirino di NVIDIA con i nuovi processori Tegra K1 a 64-bitSnapdragon 410, 610, 615, 805, 808, 810 attesi nel 2015: video e caratteristiche

La scheda del benchmark, oltre a far emergere alcune caratteristiche del device sul quale è montato, mostra un dato interessante. La frequenza di lavoro del Soc, stando a quanto riportato, varia tra un minimo di 200 MHz ed un massimo di 940.8 MHz. Nonostante queste frequenze non corrispondano con quelle di un SoC di primo livello – come di fatto è l’810 – è assolutamente probabile che il processore montato su questo misterioso phablet sia ancora in via di sviluppo, un prototipo, incapace – per il momento – di raggiungere la frequenza massima del chipset di 2GHz per core.

Nonostante non sia abbiano notizie sulle performance di questo SoC con clock “anomalo” è bene ricordare che, stando a quanto promesso da Qualcomm, lo Snapdragon 810 con i suoi 8 core, 4 Cortex A-57 e 4 Cortex A-53, dovrebbe garantire un aumento di performance del 25/55 % rispetto allo Snapdragon 805 e, nonostante tutto, una diminuzione dei consumi pari al 20%. Per quanto riguarda la GPU invece, la nuova Adreno 430 della quale sarebbe provvisto dovrebbe garantire una velocità di elaborazione del 30% superiore all’Adreno 420 utilizzata nello Snapdragon 805.

Sperando che questo avvistamento su AnTuTU possa portare ad un rilascio anticipato del chipset, occhi aperti, l’era dei chip a 64-bit è ufficialmente aperta.

[Fonte]