Timesheet, un time tracker per le persone impegnate

Se siete delle persone impegnate e avete costantemente bisogno di avere un quadro generale sul vostro lavoro o magari su quello dei vostri dipendenti come, il tipo di lavoro, il nome del dipendente o del cliente, il luogo, la tariffa oraria e tanto altro, sappiate che c’è un’app che fa proprio al caso vostro.

Stiamo parlando di Timesheet. Andiamo a vedere insieme come usarla. La prima cosa da fare, una volta scaricata e aperta l’app, è creare un nuovo progetto.

All’interno potrete settare tutte le varie info come appunto il nome del dipendente o del cliente, la descrizione del tipo di lavoro e tante altre informazioni.

Una volta creato il progetto non dovremo fare altro che premere sul pulsante “Avvia” e lasciar fare all’app tutto il resto. Durante lo svolgimento del progetto, potremo metterlo in pausa e successivamente farlo ripartire.

Timesheet

Una volta finito, non dovremo fare altro che premere il pulsante “Arresta” e in pochissimi secondi, l’app ci fornirà un tracciato completo – con tanto di schema – del nostro progetto dandoci info sul tempo impiegato per lo svolgimento, il tempo che siamo stati in pausa e il compenso che dovremo ricevere.

Oltre a questo, l’app ci permette anche di esportare l’intero tracciato del nostro progetto in un file con estensione .xls o .csv (Microsoft Excel per capirci) e, di salvarlo o su di una SD oppure direttamente sul vostro cloud Dropbox.

Timesheet 2

Tra le altre caratteristiche troviamo anche un widget e il supporto GPS. Inoltre potremo assegnare ad ogni singolo progetto una determinata rete Wi-Fi.

Così facendo, quando ci saremo collegati a quella rete, il timer del progetto si avvierà da solo.

Insomma, Timesheet è una di quelle app “must-have” che, tutte le persone dovrebbero installare sul proprio dispositivo, non solo per tutte le sue funzioni interessanti ma anche perchè la potrete trovare sul Play Store completamente gratuita.