iWatch cosa ci aspettiamo a pochi mesi dall’uscita!

Il progetto iWatch è sulla bocca di tutti da quando Apple ha annunciato l’inizio dei lavori all’idea ormai più di un anno fa.

Le aspettative di una possibile presentazione alla WWDC di Giugno sono state deluse e a pochi mesi dalla probabile uscita autunnale del nuovo wearable device quello su cui ci possiamo basare sono continui rumors e spunti abbastanza intuibili.

L’attesa sta consumando gli affezionati Apple, impazienti di poter scoprire il tanto vociferato dispositivo innovativo che andrà – per il momento – a completare la vasta gamma di prodotti che una casa titanica come quella della mela non può in alcun modo far mancare ai suoi adepti.

Pochi mesi dall’uscita, tanti mesi di rumors! Andiamo a fare un briefing per capire cosa ci si aspetta.

E’ ormai abbastanza intuibile che l’iWatch di Apple andrà a pari passo con iPhone 6 con il quale potrà probabilmente dialogare tramite iOS 8 e le nuove app insite nel nuovo sistema operativo. Probabile mossa di mercato?

iwatch-concept-belm-designs-1

Alcune delle caratteristiche principali sono ormai note:

Per quanto riguarda le specifiche tecniche si parla di display OLED con vetro in cristallo prodotto da Apple insieme a GT Advanced, si parla della capacità di svolgere alcuni tasks in modo indipendente ed altri, come ricezione messaggi, chiamate vocali, notifiche, ovviamente tramite dispositivo dotato di iOS 8. Qualche accenno a capacità di ricarica wireless – ci si augura che il problema di autonomia venga ovviato per quanto riguarda iPhone e lo si spera per iWatch – e ad avanzate capacità di mappatura. Già assodata l’integrazione di NFC.

E’ ormai “già famosa” l’integrazione di numerosi sensori biometrici che faranno in modo che iWatch si prenda cura di noi, facendo riferimento all’app Health, che ci offrirà un quadro completo della nostra salute segnalandoci diversi parametri come bpm, pressione sanguigna, tasso di glucosio e relative necessità e correzioni, ore di sonno e molto altro, insomma un vero piccolo medico portatile e allo stesso tempo un personal trainer al polso! Ma questo lo sapevamo già…

iwatch

Analizziamo qualche aspetto di design:

Immancabile la presenza del logo, si parla poi di più versioni possibili differenti innanzitutto nelle dimensioni del display che, comunque pare che non vadano a superare i 2,5″.

Leggi anche |  Apple iWatch: due versioni e decine di sensori biometrici, cosa c’è di ver0?

Le forme pare che siano arrotondate,  si parla dell’impiego di diversi materiali e colori per poter assecondare anche esigenze fashion dei più attenti dal punto di vista dell’estetica tecnologica, oltre che per poter spalmare il prodotto su diverse fasce di prezzo.

A questo proposito ci sono rumors che parlano del possibile ricorso di Apple alla collaborazione con case come la Swatch e la Timex per la definizione di un design impeccabile – prerogativa della mela – eventualità però altamente improbabile anche per l’insolita creazione di partnership da parte di Apple che sui suoi prodotti tende sempre a mantenere una caratteristica supremazia e unicità.

Insomma, ormai pare che iWatch non sia più un mistero così celato, non ci resta che attendere qualche mese e scoprire quali sorprese ci riserva Apple.

Occhi aperti.