Fin, l’anello smart: l’ultima frontiera dei dispositivi portatili

fin-smartring

Spesso ci capita di rivedere vecchi film di fantascienza, uno su tutti E.T. dove il misterioso omino venuto dallo spazio comandava con il suo dito parecchi oggetti a distanza. Beh, ciò che illustrerò in questo articolo non ha niente a che vedere con la fantascienza o con il trailer di un film ma è pura realtà.

Ultimamente, dopo aver già assistito all’esordio degli smartwatch e degli smartglass, che ci permettono di interagire con il nostro smartphone sfruttandone le principali funzioni quali le chiamate audio, gli sms, le email o addirittura scorrere all’interno della nostra galleria, ecco presentarsi al mondo lo “smartring“.

Dopo occhiali ed orologi intelligenti, arriva l’anello intelligente e FIN sarà il suo nome con il quale dovrebbe fare il proprio debutto sul mercato della tecnologia già a partire da questo autunno. Tramite questo “anello magico”, che forse agli amanti del mondo fantastico richiamerà la mitica saga de ” Il signore degli anelli “, saremo in grado di comandare a distanza tramite wireless i nostri smartphone, televisori e tutti gli altri apparecchi compatibili.

L’anello sarà realizzato grazie al contributo economico dei futuri clienti, che al momento ha toccato la soglia di 100.000 dollari, ma se si arriverà ai 150.000, verrà messo in vendita ad un prezzo scontato per chi soffre di patologie motorie o disabilitanti. Fin si indosserà sul pollice, e collegato via bluetooth o via wireless a un dispositivo lo si potrà comandare a distanza muovendo semplicemente le dita come si farebbe su un touchscreen e quindi potremmo alzare o abbassare il volume spostando il pollice in su oppure in giù, o per esempio scorrere fra i nostri brani preferiti nella raccolta musica.

Insomma, altra invenzione tecnologica, altro gradino raggiunto nella storia dell’era digitale, e se già smartphone, tablet e pc ci semplificano quotidianamente la vita, questo speciale anello sarà senza dubbio un valido aiuto per tutte quelle persone portatori di handicap o con altre patologie che limitano la vista e i movimenti, quindi non ci resta che aspettare con ansia il suo debutto sul mercato globale.

Vi lasciamo ad un video interessante che mostra le funzionalità di Fin, l’anello smart:

[youtube http://www.youtube.com/watch?v=Gx3zWHS8amA]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *