Huawei P10 e P10 Plus, polemiche sulla componentistica: ecco la risposta di Huawei

Il nuovo Huawei P10, insieme al suo fratello maggiore P10 Plus, è uno smartphone top di gamma che ha riscosso un notevole successo in seguito alla sua presentazione al WMC 2017 di Barcellona. In seguito ad alcuni Benchmark è emerso però che sul nuovo smartphone sono presenti dei componenti interni differenti da modello a modello, installati in modo del tutto casuale. La scoperta ha suscitato diverse critiche da parte del pubblico e ha rischiato di mettere seriamente in cattiva luce il dispositivo per colpa della poca chiarezza dell’azienda. Oggi, Huawei interviene direttamente con l’intenzione di voler fare chiarezza sulla questione.

Huawei confessa: componentistica differente perché ci si è rivolti a più fornitori

Dopo alcuni Benchmark è emerso che il Huawei P10 monta una combinazione del tutto casuale delle memorie e RAM interne. Esaminando diversi modelli, infatti, è stato scoperto che all’interno del top di gamma cinese sono presenti RAM LPDDR3 o RAM LDDR4 e memorie interne che variano dalle eMMC 5.1 alle UFS 2.0. Il tutto scelto in modo del tutto casuale, e quindi può succedere di acquistare un Huawei P10 con componenti differenti che possono incidere sulle prestazioni del dispositivo.

Ovviamente la notizia ha generato una vera e propria “sommossa di rete”, costringendo l’azienda cinese di dover rilasciare un comunicato stampa, la quale ha confessato il tutto.

“Per riuscire a rispondere alla domanda di milioni di unità, Huawei ha fatto ricorso alla pratica standard di utilizzare diversi fornitori fidati per garantire un corretto equilibrio tra prestazioni, qualità e rifornimenti sostenibili. Affidarsi ad un unico fornitore potrebbe portare a rallentamenti e ritardi per gli utenti finali che vogliono acquistare i nostri prodotti. Nel caso delle memorie flash, ad esempio, Huawei ha scelto le soluzioni più diffuse presenti sul mercato.”

Huawei chiede quindi scusa per la poca chiarezza e spiega che il tutto è dipeso dal fatto che Huawei si è rivolta a diversi fornitori che hanno fornito componenti diversi tra di loro. Nessuna paura pero, perché per l’azienda, che all’interno del nuovo P10 ci siano dei componenti moderni o datati, il dispositivo è ugualmente veloce.

La promessa è comunque quella di garantire componentistica di ultima generazione per le future scorte.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Loading…

xiaomi

Xiaomi Mi 6 Plus, sempre più imminente il lancio: caratteristiche tecniche e data d’uscita

instagram

Instagram, basta trucchi per aumentare i like e i followers. Arriva la soluzione definitiva